Happy Days

Moderatore: juventina1978

Happy Days

Messaggioda juventina1978 il mar ott 26, 2010 6:31 pm

Happy Days

Sunday Monday, Happy days.
Tuesday Wednesday, Happy days.
Thursday Friday, Happy days.
The weekend comes,
The cycle hums,
Ready to race to you.

These days are all,
Happy and Free.
These days are all,
Share in the dream.

Goodbye grey skies
Hello blue.
There’s nothing can hold me
When I hold you.
Feels so right,
It can’t be wrong.
Rockin’ and rollin’ all week long.

Sunday Monday, Happy days.
Tuesday Wednesday, Happy days.
Thursday Friday, Happy days.
Saturday, What a day,
Groovin all week with you.

These days are all,
Share in the dream.
These days are all,
Happy and Free.
These happy days are your’s and mine
These happy days are your’s and mine
Happy Days


Immagine

Storia: La serie narra le vicende di una famiglia borghese degli anni '50 e '60 (in particolare dal 1954 al 1964) che vive nella città di Milwaukee, i Cunningham; la famiglia è composta da Howard, proprietario di un negozio di ferramenta, da sua moglie Marion, casalinga, e dai figli Charles (detto Chuck), Richard (detto Richie) e Joanie. Il figlio maggiore Chuck appare sporadicamente solo durante la prima e seconda stagione (interpretato da due diversi attori), per poi scomparire dal cast senza alcuna spiegazione da parte degli sceneggiatori, lasciando solo i due figli minori di età adolescenziale. Il quadro è completato dai migliori amici di Richie, Ralph Malph e Warren Webber "Potsie" (in particolar modo il secondo avrà dapprima un ruolo maggiore del primo, in quanto sarà identificato nelle prime puntate come il miglior amico di Richie, infatti inizialmente è l'unico dei due che comparirà nella sigla iniziale), e soprattutto da Arthur Fonzarelli, detto Fonzie (o anche Fonz nella versione originale), meccanico rubacuori con più di un tocco alla James Dean, che all'inizio della terza stagione andrà a vivere in un piccolo appartamento ricavato sopra il garage dei Cunningham. Nato come tipico duro e delinquente giovanile anni '50 di poche parole che avrebbe dovuto avere un ruolo marginale nel telefilm per dare un tocco di realismo maggiore, il personaggio, visto il successo che ottenne, si trasformò in pratica in un membro della famiglia Cunningham che fa da mentore a Richie grazie alla sua maggiore esperienza, cioè quello che avrebbe dovuto essere il ruolo del fratello maggiore Chuck, che per questo probabilmente sparì dalla serie. Le storie proposte da Happy Days sono in massima parte incentrate sui problemi del passaggio dall'adolescenza alla maturità, più in specifico sui rapporti con sé stessi e con l'altro sesso, affrontati comunque con leggerezza e ironia. I coniugi Cunningham e soprattutto Fonzie fungono da diversi esempi di vita e di saggezza dettata dall'esperienza, anche se di tipo completamente diverso.

Immagine Immagine
Avatar utente
juventina1978
Moderatore


Messaggi: 2049
Iscritto il: gio feb 03, 2005 3:02 pm

Torna a Telefilm

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group