Agatha Christie

Moderatori: juventina1978, Misscoty, birillino8

Messaggioda birillino8 il sab ott 28, 2006 8:34 pm

[align=center]Immagine

Corpi al sole

Anche Hercule Poirot, a volte, può sentire la necessità di una breve vacanza e infatti, in questo romanzo, lo troviamo tra gli ospiti del Jolly Roger Hotel, sull'isola del Contrabbandiere, pigramente allungato su una sedia a sdraio, tutto vestito di bianco e con un grande cappello di panama calato sugli occhi. Ma la sua vacanza e il suo ozio saranno di breve durata. "il male si annida ovunque sotto il sole" e sull'isola il male assume le forme superbe della splendida Arlena Marhall, una donna affascinante e perversa che riesce sempre a scatenare negli uomini gli istinti peggiori. Dopo aver portato la discordia in mezzo alle tranquille famiglie dell'albergo, Arlena viene però ritrovata strangolata su una spiaggia deserta. Tra i sospetti un marito tradito, una vecchia fiamma gelosa, una figliastra trascurata e una moglie scialba che si è vista mettere da parte. La polizia esita, gli indizi sembrano creati apposta per depistare le indagini, ma Poirot è un detective troppo astuto per qualsiasi assassino. "Corpi al sole", del 1941, è la ventesima avventura della serie del celebre investigatore belga.[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il sab ott 28, 2006 8:39 pm

[align=center]Immagine

The Mysterious Affair at Styles"

Poirot e il mistero di Styles Court

Agatha Christie

Styles Court è un'estesa proprietà terriera che John Cavendish dovrebbe ereditare. Ma, contrariamente a ogni previsione, sarà la sua matrigna Emily la sola beneficiaria. La donna sposa Alfred Inglethorp, un cacciatore di dote. E poi una notte, improvvisamente, la tragedia: Emily muore, fra atroci sofferenze, di fronte agli occhi increduli dei familiari. Il misterioso caso cattura l'attenzione dell'investigatore Poirot, ex capo della polizia belga, che decide di ritornare al lavoro per seguire le tracce dell'assassino. Il primo romanzo della "Signora del giallo" in cui fa la sua comparsa Hercule Poirot[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il sab ott 28, 2006 8:45 pm

[align=center]Immagine

The secret adversary

Avversario segreto

Argomento: Dopo la guerra l'ex ufficiale Thomas Beresford e l'infermiera Prudence Cowley cercano lavoro. Mettono, quindi, un annuncio molto particolare. Si troveranno invischiati tra spie e servizi segreti sulle tracce di una donna americana scomparsa.

Commento: È la prima spy-story della Christie (datata 1922). È anche la prima volta che incontriamo quella coppia di incoscienti quali sono Tommy e Tuppence. Che la scrittrice sia alle prime armi si sente e, benché si sia cimentata varie volte nella sua carriera a raccontare storie di spionaggio e controspionaggio, bisogna dire che non è il genere che le riesce meglio. In ogni caso va a suo vantaggio l'aver inventato questo duetto spumeggiante, giovanissimo e un po' fuori di zucca, molto diverso dalle coppie letterarie molto più celebri di loro. [/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il sab ott 28, 2006 8:49 pm

[align=center]Immagine

The murder on the links

Aiuto, Poirot!

Invitato a recarsi in Francia per proteggere un uomo minacciato da un pericoloso sconosciuto, il celebre Poirot al suo arrivo ha una sconsolante sorpresa: il suo cliente, a quanto pare, è già stato assassinato da una coppia di misteriosi stranieri. Pregato di investigare il detective belga, accompagnato dal fedele capitano Hastings, scopre che il crimine è stato compiuto seguendo lo stesso metodo di un assassinio commesso molti anni prima e che la vittima, pur amando teneramente la moglie, era legata a una donna affascinante ed enigmatica. La polizia, rappresentata dall'arrogante e iperattivo ispettore Giraud, "il segugio umano", ha i suoi sospetti ma, come al solito, sarà Poirot a dire l'ultima parola, scoprendo una verità rimasta a lungo sepolta. In Aiuto, Poirot!, pubblicato per la prima volta nel 1923, Agatha Christie ha liberamente rielaborato gli elementi di una cause célèbre molto dibattuta in quegli anni in Francia.[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il sab ott 28, 2006 8:51 pm

[align=center]Immagine

The man in the brown suit

L'uomo vestito di marrone

Ann Beddingfield è una ragazza priva di mezzi ma dotata di uno straordinario sangue freddo e di un fortissimo amore per l'avventura. L'occasione per far emergere questo suo carattere arriva quando, dopo aver assistito a un mortale incidente in metropolitana, Ann, ben lungi dal perdere la testa, riesce a scorgere alcuni indizi sfuggiti alla Polizia. Cercando di mettere a frutto la sua scoperta per far strada nel giornalismo, la giovane si trova però ben presto a dover fare i conti con il misterioso "colonnello", il capo di una pericolosissima multinazionale del crimine e con un'affascinante uomo vestito di marrone, sospettato di un feroce delitto. Ma con tenacia e un pizzico di fortuna la temeraria avventura riuscirà a trovare il filo della complicata vicenda, facendo luce su un misterioso furto di diamanti e imbattendosi, quasi per caso, in un grande amore. Scritto nel 1924, quasi all'inizio della carriera della Christie, questo vivacissimo romanzo rivela più di un lato inaspettato del talento dell'indimenticabile regina del giallo. [/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il sab ott 28, 2006 8:52 pm

[align=center]Immagine

The secret of Chimnys

Il segreto di Chimneys

Il castello di Chimneys è uno dei più antichi e celebri manieri d'Inghilterra. Nei suoi vasti saloni, alla presenza di pochi eminenti ospiti, vengono conclusi i più riservati trattati internazionali. Questa volta però un'importante trattativa viene interrotta da un evento assolutamente inaspettato. Un nobile balcanico viene infatti misteriosamente ucciso da qualcuno degli invitati. Ma chi era veramente la vittima e chi è l'assissino? Forse il giovane avventuriero venuto sotto falso nome dall'Africa, o l'enigmatico collezionista americano, o la bella Virginia Revel, che secondo molti ha un passato da nascondere? E cosa c'entrano un noto ladro di gioioelli famoso per i suoi travestimenti e un gruppo di feroci terroristi? Un romanzo vivace e spumeggiante, nel più perfetto stile dei ruggenti anni Venti. Pubblicato per la prima volta nel 1925, nel primo periodo creativo di Christie, Il segreto di Chimneys rivela uno stile insolito e accattivante. Un poliziesco ineccepibile al ritmo incalzante, uno dei più avvincenti racconti di Agatha Christie.
[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il sab ott 28, 2006 8:53 pm

[align=center]Immagine

The murder of Roger Ackroyd

L' assassinio di Roger Ackrooyd

Questo romanzo, pubblicato per la prima volta nel 1926, è probabilmente uno dei più conosciuti e controversi di “Dame” Agatha e in effetti, la soluzione è talmente imprevedibile e sorprendente da aver fatto gridare all’inganno più di uno tra i lettori di quattro generazioni . Certamente, questo è il punto di maggiore interesse ed è difficile parlarne senza svelare niente, per non rovinare le sorpresa a chi non l’ha ancora letto, ma bisogna ammettere che, a parte il finale, è l’intera vicenda ad essere avvincente e molto ben costruita. Sono presenti tutti gli elementi caratteristici del giallo “all’inglese”: un paesino di campagna dove tutti si conoscono e dove i segreti non resistono a lungo, una villa signorile che ospita parenti e amici del padrone di casa, l’assassinio di quest’ultimo in una camera chiusa dall’interno. Tutto è descritto con cura minuziosa e i personaggi sono ben delineati, anche se mancano ancora di quel realismo psicologico con cui verranno tratteggiati quelli dei romanzi successivi: in questa prima fase della produzione di A.Christie sono il delitto e il modo in cui è stato commesso i veri protagonisti del libro, e solo in un secondo momento questa autrice è maturata anche sotto l’aspetto descrittivo. Ma la vera carta vincente, come dicevo all’inizio, è l’epilogo: tutti gli indizi vengono riepilogati da Poirot fino a tracciare un identikit dell’assassino, attraverso un ragionamento serrato e inconfutabile, che è un vero manifesto dell’arte di osservazione e deduzione, degno di Sherlock Holmes e che, diversi anni più tardi, caratterizzerà il bel finale di “Sorpresa a mezzogiorno” di Ellery Queen. Con in più un colpo di scena finale che si può criticare ma di cui bisogna riconoscere ed ammirare l’autentica genialità.[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il sab ott 28, 2006 8:54 pm

[align=center]Immagine

The big four

Poirot e i Quattro

Dai tempi di Aiuto Poirot sappiamo che ne è stato di Hastings, e in questo libro la Christi ci aggiorna anche su di lui. E così anche questa volta farà da narratore; lui e Poirot si incontrano di nuovo ed è facile capire come rimarranno insieme fino alla conclusione del caso (e come potrebbe Hastings lasciare solo l'amico? :-P)
In questo libro in particolare troviamo Poirot assorto completamente in un caso che lo occupa moltissimo, con avversari degni di lui, e dall'esito incerto fino alla fine. Non uno ma addirittura quattro avversari, i Quattro appunto, un'organizzazione che dà parecchio filo da torcere persino a Poirot, e che senza di lui avrebbe portato il mondo alla rovina. Insomma, i soliti quattro che vogliono dominare ilmondo, ma bisogna dire che questa organizzazione qui era proprio ben congegnata! Così Poirot "aiutato" come al solito dal fedele Hastings dovrà scoprire chi sono questi quattro e cercare di fermarli prima che il numero quattro, ovvero "il Distruttore" riesca ad impedirglielo per sempre.
Un'avventura pericolosa che per una volta lo costringerà anche all'azione, anzichè starsene come sempre seduto in poltrona a riflettere.
"the big four", del 1927, è ancora oggi un libro che fa concorrenza ai migliori film del genere. [/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il sab ott 28, 2006 8:56 pm

[align=center]Immagine

The mystery of the blue train

Il mistero del treno azzurro

Sulla tratta ferroviaria che, nella notte, unisce Londra alle località alla moda sulla Costa Azzurra avviene l'assassinio della giovane Ruth Kettering, figlia del miliardario Van Aldin e moglie infedele del corrotto lord Kettering. Su quel treno c'è anche Poirot che risolverà il caso lasciando con un palmo di naso il commissario di polizia Caux.

Commento:
Pubblicato nel 1940, ma scritto nel 1928, sei anni prima del più famoso "Assassinio sull'Orient Express", questo giallo è servito alla Christie per allenarsi a muovere le sue pedine su un mezzo a lei molto caro: il treno. E sceglie un convoglio particolare, quello che all'epoca veniva soprannominato "il treno dei miliardari", infatti su quella tratta viaggiavano i protagonisti dell'alta società londinese che andavano a passare lunghi week-end sulla riviera più chic: la Costa Azzurra. In questo contesto era abbastanza facile per la Christie ordire un intrigo fatto di nobildonne belle e ricche, di eredi universali di favolose fortune, di gioielli rubati, di ladri internazionali e di avventurieri. Poirot si muove a suo agio specie perché sa di poter mette alle corde un commissario indisponente almeno quanto lui! [/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il sab ott 28, 2006 9:00 pm

[align=center]Immagine

The seven dials mystery

I SETTE QUADRANTI

Un gruppo di giovani perditempo, ospiti nel lussuoso castello di Chimneys, decidono di organizzare un simpatico scherzo all'amico Gerarld Wade, un dormiglione incapace di svegliarsi prima di mezzogiorno. La burla consiste nel posizionare otto sveglie nella sua camera da letto e farle suonare durante le notte, ma la tragedia è dietro l'angolo: il mattino seguente viene trovato Wade, morto assassinato! Bundle, una giovane piena di iniziativa, mentre indaga scopre che nell'omicidio sono coinvolti i servizi segreti e misteriose operazioni di spionaggio. "I sette quadranti" è un'opera che si discosta parecchio dalle consuete produzioni "gialle" di Agatha Christie. E' una spy-story divertente, piena d'azione e con un discreto colpo di scena finale[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il sab ott 28, 2006 9:06 pm

[align=center]Immagine

The murder at the Vicarage
La morte nel villaggio

Nel villaggio inglese di St. Mary Mead non succede mai nulla, ma un giorno viene assassinato il colonnello Protheroe, uomo detestato da tutti. L'anziana Miss Marple inizia a raccogliere informazione tra i vicini, mentre la polizia brancola nel buio.

Siamo nel 1930 e per la prima volta i lettori di Agatha Christie fanno conoscenza di un'arzilla zitella un po' ficcanaso e moralista: Miss Jane Marple. Sarà il personaggio più amato tra quelli ideati dalla sua creatrice, quello meglio delineato, sicuramente quello che le calza meglio. La Christie conosce bene la vita nei villaggi inglesi e questa donnina che passa le giornate sferruzzando e parlando con il vicinato le doveva essere molto familiare. In più, l'autrice, aggiunge alla vispa vecchierella la peculiarità di conoscere bene l'animo umano. Una sorta di "signora omicidi" al contrario: tra una torta di mele e un the alle cinque miss Jane si occupa di delitti efferati, sangue e salme, furti e passioni. "La morte nel villaggio", conosciuto anche come "Delitto nel Vicariato", è un romanzo vincente che ha fatto subito breccia nei lettori e che la Christie replicherà in molteplici forme per oltre 40 anni. [/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il sab ott 28, 2006 9:08 pm

[align=center]Immagine

Non c'è più scampo

Un accampamento in mesopotamia, una spedizione di archeologi alquanto eterogenea...ed una donna bellissima ma paranoica che viene uccisa ...anche in questo romanzo la christie ci porta in un ambiente esotico, con i colori ed i sapori tipici di quei luoghi assolati e sperduti...tutto ....[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il sab ott 28, 2006 9:20 pm

[align=center]Immagine

Un messaggio dagli spiriti

Mistero a Sittaford

Il romanzo si svolge tra le cittadine di Sittaford ed Exhampton , in Inghilterra .
le vie di comunicazione sono bloccate dalla neve . così come i telefoni . Le signore Willett per divertirsi un pò decidono di fare una seduta spiritica con gli altri ospiti . Ma la sfera comunica una notizia incredibile : Il capitano Trevelyan è stato appena assassinato . il Maggiore Barnaby suo amico, va a controllare rischiando di morire assiderato , ma purtroppo è tutto vero , Trevelyan è morto . a indagare sono l'ispettore Narracott e Ellie , fidanzata di Jim Pearson presunto assassino , aiutata da Charles Enderby goirnalista del Dayli Wire , sempre alla ricerca di uno scoop . Che ruolo hanno gli spiriti in questo caso ? Perchè le signore Willett sono venute ad abitare a Sittaford , qual'è il movente dell' omicidio ? e infine chi è l'assassino ? [/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il sab ott 28, 2006 9:22 pm

[align=center]Immagine

Il pericolo senza nome

La giovane ed affascinante Nicky Buckley, mentre si trova nei paraggi della sua vecchia casa, ora utilizzata solamente per le vacanze, sfugge per miracolo ad una serie di attentati. A quanto pare c'è qualcuno che la desidera morta. Ma chi può essere e soprattutto, per quale oscuro motivo?
La fortuna vuole che, quando viene messo in opera l'ultimo tentativo d'omicidio, nei dintorni si trovi Hercule Poirot, il cervello più brillante d'Europa. Poirot e il Capitano Hastings sono assolutamente convinti che la ragazza sia in pericolo di vita, tuttavia non riescono a trovare alcun valido motivo per giustificare gli incidenti. Trascorre poco tempo ed ecco che il delitto si consuma. Tuttavia la vittima non è Nicky, bensì la cugina, ferita a morte da alcuni colpi d'arma da fuoco. Tutto lascia intendere che si sia trattato di un tragico scambio di persone, infatti la vittima indossava un abito molto simile a quello della cugina. La giovane Nicky dunque era il vero bersaglio dell'assassino che, avendo ucciso la persona sbagliata, potrebbe tornare a colpire in qualsiasi momento. Poirot inizia subito le indagini e, scavando nel passato dei vari sospettati, giunge ad una verità che non soltanto risulterà fatale al colpevole ma che dimostrerà per l'ennesima volta la veridicità della famosa frase: "nessuno può prendere in giro Poirot pensando di farla franca".[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il sab ott 28, 2006 9:23 pm

[align=center]Immagine

Se morisse mio marito

In tanti anni di onorata carriera come investigatore privato, Hercule Poirot ha ricevuto le richieste più strane da parte dei suoi clienti, ma mai nessuno era riuscito a convincerlo a calarsi nei panni di mediatore in un caso di divorzio tranne che la splendida Jane Wilkinson, attrice conosciuta negli ambienti dell'alta società, nonché moglie di Lord Edgware.[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Precedente

Torna a Opere e autori

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group