Agatha Christie

Moderatori: juventina1978, Misscoty, birillino8

Messaggioda birillino8 il ven ott 27, 2006 11:27 pm

[align=center]Immagine

Il terrore viene per posta

L'indicazione dei medici è tassativa: il pilota Jerry Burton, dopo il grave incidente di cui è rimasto vittima, ha bisogno di passare un lungo periodo in campagna. E cosa c'è di più tranquillo di Lymstok, un villaggio nel quale la vita scorre fin troppo monotona? Jerry, conl'esuberante sorella Joanna, iniziamente si trova proprio a suo agio, ma ben presto la vita dei due, come quella di molti altri abitanti del villaggio, viene stravolto da una serie di lettere anonime. Queste assurde lettere, all'inizio apparentemente innocue, alla fine provocano due morti. Quale degli irreprensibili abitanti della comunità è il responsabile ? Un vicario integerrimo, un medico indaffarato, uno strano collezionista o un facoltoso notaio? A gettare una luce sull'intricata vicenda arriva miss Marple, la persona più adatta per ricordare che la malvagità può nascondersi ovunque, senza risparmiare le località dall'aspetto più innocuo.
[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il ven ott 27, 2006 11:29 pm

[align=center]Immagine

Carte in tavola

Decisamente uno strano invito a cena quello che ha ricevuto Poirot. Il suo anfitrione, il mefistofelico Schaitana, ha infatti promesso al celebre investigatore di mostrargli la più strana delle sue collezioni: quella di criminali che hanno commesso un delitto e non sono mai stati scoperti. Poirot, incuriosito, si reca al ricevimento con un funesto presentimento e ben presto scopre che la sua sensazione era ben motivata. Infatti, mentre gli invitati, tra i quali altri tre celebri cacciatori di delitti, sono impeganti in una partita a bridge, qualcuno pugnala a morte l'eccentrico padrone di casa. Il caso si presenta subito difficile da risolvere, il colpevole senza dubbio si nasconde tra gli ospiti, ma tutti sembrano al di sopra di ogni sospetto, eppure almeno uno di loro, in passato, ha già ucciso. apparso per la prima volta nel 1936, carte in tavola, è una delle più celebri storie del "periodo d'oro" del giallo classico.
[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il ven ott 27, 2006 11:30 pm

[align=center]Immagine

C'è un cadavere in biblioteca

Una mattina nella casa di due ricchi "signorotti" inglesi viene ritrovato il cadavere di una ragazza bionda vestita in abito da sera. Sarà chiamata a risolvere questo caso molto intricato un'altra volta la vecchia e sagace miss Marple, che alla fine risolverà il mistero grazie ad un piccolo e a prima vista inutile particolare.
[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il ven ott 27, 2006 11:31 pm

[align=center]Immagine

Il ritratto di Elsa Greer

Per la giuria non c'erano stati dubbi. A uccidere il geniale pittore Amyas Crale era stata la moglie Caroline, in procinto di essere abbandonata per una giovane modella. Tutte le prove erano schiaccianti e la donna inoltre, durante tutto il processo, aveva mantenuto un comportamento decisamente remissivo, quasi volesse ammettere lei stessa la propria colpa. Sedici anni dopo, però, alla figlia di Caroline viene consegnata una lettera della genitrice che, nel frattempo, è morta in carcere. In essa la donna rassicura la figlia, dichiarandole di essere innocente. La situazione si presenta decisamente oscura. Se Caroline era innocente perchè non si è opposta al verdetto? E chi ha ucciso Amyas Crale? A risolvere il caso viene chiamato il migliore degli investigatori, il celebre Poirot, e ancora una volta la fiducia sarà ben riposta. In questo romanzo, del 1942, la Christie ha realizzato uno dei suoi più interessanti esercizi di bravura, costruendo un meccanismo tanto intricato quanto perfetto
[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il ven ott 27, 2006 11:32 pm

[align=center]Immagine

Sento i pollici che prudono

L'amore per l'avventura e per il mistero è una di quelle passioni che non si affievoliscono con l'età. Ne sono una dimostrazione evidente gli ormai maturi coniugi Tommy e Tuppence Beresford, i due simpatici investigatori un tempo definiti "giovani avventurieri". Infatti ecco che la visita di cortesia all'anziana e petulante zia Ada, ospite di una casa di riposo, e il curioso incontro con la signora Lancaster, una premurosa e svampita vecchietta dai capelli candidi destinata a "partire" senza lasciare tracce, scatenano in Tuppence una quantità enorme di dubbi. Dove ha già visto, ad esempio, quel delizioso villino sul canale raffigurato nel quadro donato a zia Ada dalla Signora Lancaster? Derisa dal marito e approfittando della sua assenza, l'intraprendente signora Beresford dà il via alla sua nuova indagine trovandosi coinvolta in una serie di enigmi inesplicabili e in una aggressione. A questo punto Tommy non può che ricredersi ed eccoli lì, ancora una volta insieme, uniti contro il crimine. Scritto nel 1968, su richiesta dei molti ammiratori di Tommy e Tuppence, Sento i pollici che prudono ripropone una nuova, avvicente avventura della più divertente e improvvisata coppia di investigatori della storia del giallo.
[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il ven ott 27, 2006 11:33 pm

[align=center]Immagine

Poirot e la Salma

Cosa ci può essere di meglio di un rilassante week end in campagna, in compagnia di amici e parenti? Anche il dottor Christow, un medico totalmente assorbito dal suo lavoro, sente il fascino della natura e tutte le volte che può trascina la riluttante moglie Gerda a passare qualche giorno nella casa degli Angkatell, dove l'anziana e affascinante Lady Lucy domina sulla sua corte di invitati. L'amicizia e le buone maniere non nascondono però l'ostilità tra i vari ospiti. Quale rapporto c'è, per esempio, tra l'egocentrico Christow e la scultrice Henrietta? E cosa vuole trovare, con la scusa di cercare fiammiferi, la famosa diva Veronica Cray? In fondo tutti hanno qualcosa da nascondere, qualche segreto inconfessabile. Il delitto è insomma dietro l'angolo, e puntualmente avviene. Per fortuna tra i presenti c'è anche Poirot che, a dispetto di tutti i depistaggi, riesce a risolvere lo strano caso. Pubblicato nel 1946, Poirot e la salma è considerato uno dei capolavori della Christie, per la singolarità della situazione e per la verità psicologica dei personaggi.
[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il ven ott 27, 2006 11:34 pm

[align=center]Immagine

Alla deriva

Nel corso di un'incursione area su Londra una bomba uccide il ricco e maturo Gordon Cloade. in assenza di testamento tutto il patrimonio passerebbe alla bella vedova, la giovane Rosaleen, una ex attrice...ma Cloade lascia anche una nutrita serie di parenti abituati a dipendere finanziaramente in tutto da lui. Persone che hanno un disperato bisogno di denaro e che vedono le loro speranze frustrate dall'arrivo di una donna nel cui oscuro passato si nasconde un marito misteriosamente scomparso in Africa.Quando in una locanda viene trovato assassinato un uomo che aveva detto di sapere molto su Rosaleen, i sospetti ricadono su di lei...., ma la verità per Poirot è sempre più complessa.
[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il ven ott 27, 2006 11:35 pm

[align=center]Immagine

E' un problema

Aristides Leonides, ultraottantenne miliardario di origine greca, ha da poco sposato una giovane di umili origini, Brenda, nonostante la feroce opposizione di tutta la famiglia, costituita da figli, nuore, nipoti e dalla sorella nubile della prima moglie. Quando Aristides muore, perché qualcuno ha sostituito l'insulina contenuta in una fiala con una sostanza letale, la famiglia Leonides unanime punta il dito accusatore contro Brenda e contro Lawrence Brown, il precettore dei nipoti sospettato di avere una relazione con Brenda. Anche la polizia non trascura questa traccia, ma sembra che le indagini non riescano a fare piena luce sulla vicenda: la famiglia Leonides comincia a temere di essere costretta a vivere costantemente con la certezza che un suo componente è un assassino, quando...
Pubblicato nel 1949, questo romanzo nel quale non compaiono i tradizionali protagonisti della Christie, è sempre stato considerato dall'autrice come il suo preferito.
[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il ven ott 27, 2006 11:36 pm

[align=center]Immagine

Miss Marple: Giochi di prestigio

Pregata da una sua antica compagna di collegio, preoccupata per la sorella, Miss Marple si lascia convincere a lasciare per qualche tempo la sua casa a St. Mary Mead per andare ad abitare nell'immensa villa vittoriana, di Stonygates. In questa antica magione Lewis Serrocold, marito di Carrie Louise, sorella dell'amica di Miss Marple, ha organizzato un Istiuto di rieducazione per giovani delinquenti. Nell'Istituto regna un'atmosfera di cupo mistero che culmina, poco dopo nell'assassnio di un ricco filantropo, in visita. L'ispettore Curry incaricato nelle indagini, non sa come muoversi in quello strano ambiente di bizzarri idealisti, psichiatri e minorati mentali e certo le sue indagini si risolverebbero in un fiasco se non intervenisse in suo aiuto quella strana vecchietta che sembra capace di osservare più a fondo le cose. E' infatti sarà proprio Miss Marple, alla quale è tornato in mente un gioco di prestigio a risolvere l'intricato caso.
[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il ven ott 27, 2006 11:58 pm

[align=center]Immagine

Polvere negli occhi
Un giorno come tanti nell'ufficio del signor Fortescue. Come sempre la signorina Grasvenor, la segretaria personale del Direttore, alle dieci prepara il tè per il suo datore di lavoro. Ma questa volta accade qualcosa di assolutamente inatteso: subito dopo aver bevuto, il signor Fortescue viene colpito da terribili dolori e muore. Nelle tasche del cadavere, inspiegabilmente, viene ritrovata una manciata di chicchi di segale. Le indagini, subito avviate da Scotland yard, si ocncentrano attorno al Villino dei Tassi, la casa che il signor Fortescue divideva con alcuni famigliari, ma proprio qui ben presto si verifica un secondo omicidio. Il caso vuole che la seconda vittima si auna conoscente di Miss Marplee sarà proprio l'acuta vecchietta, con la sua logica implacabile, a risolvere l'intricata e bizzarra vicenda. Un giallo classico, scritto nel 1953, caratterizzato da una soluzione finale al tempo stesso semplice e sbalorditiva
[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il sab ott 28, 2006 12:00 am

[align=center]Immagine

Dopo le esequie

"Diamine, è stato uccisoDopo le esequie

"Diamine, è stato ucciso o no?" La frase, ingenuamente pronunciata da Cora Abernethie durante la lettura del testamento del fratello Richard, che tutti ritengono morto per cause naturali, non può mancare di pronunciare un certo sconcerto negli altri familiari riuniti per l'occasione. Però, fin da bambina, Cora è sempre stata un po' strana. Ma, con grande stupore dei parenti, la donna, il giorno dopo la sua incauta affermazione, viene ritrovata brutalmente assassinata a colpi d'ascia. Qualcuno aveva dunque interesse a zittirla per sempre? L'avvocato Entwhistle, il legale degli Abernethie, non riesce a liberarsi di questo sospetto e decide di ricorrere all'aiuto dell'ineguagliabile Poirot. E, ancora una volta, l'infallibile piccolo detective belga farà luce su una vicenda apparentemente insoluta. Con "Dopo le esequie", romanzo del 1953, la Christie ha realizzato una delle sue storie più avvincenti.
o no?" La frase, ingenuamente pronunciata da Cora Abernethie durante la lettura del testamento del fratello Richard, che tutti ritengono morto per cause naturali, non può mancare di pronunciare un certo sconcerto negli altri familiari riuniti per l'occasione. Però, fin da bambina, Cora è sempre stata un po' strana. Ma, con grande stupore dei parenti, la donna, il giorno dopo la sua incauta affermazione, viene ritrovata brutalmente assassinata a colpi d'ascia. Qualcuno aveva dunque interesse a zittirla per sempre? L'avvocato Entwhistle, il legale degli Abernethie, non riesce a liberarsi di questo sospetto e decide di ricorrere all'aiuto dell'ineguagliabile Poirot. E, ancora una volta, l'infallibile piccolo detective belga farà luce su una vicenda apparentemente insoluta. Con "Dopo le esequie", romanzo del 1953, la Christie ha realizzato una delle sue storie più avvincenti.[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il sab ott 28, 2006 12:01 am

[align=center]Immagine

Destinazione ignota

Hilary Craven ha perso tutto, il marito l'ha lasciata per un'altra donna, la figlia è morta improvvisamente per un attacco di meningite. La donna è sul punto di farla finita, quando le giunge un'insolita proposta. Dal momento che non ha più interesse per la vita sarebbe disposta a compiere una missione estremamente rischiosa, per il suo paese? Hilary accetta e di colpo si trova catapultata nel mondo dello spionaggio sulle tracce di un'organizzazione che ha a che fare con la scomparsa di numerosi scienziati. Grazie alla sua somiglianza con la moglie dell'ultimo studioso rapito, la donna ne prende il posto e parte per il cuore del Marocco, comincia così un'avventura che potrebbe dare un nuovo senso alla sua vita. Con questo romanzo, scritto nel 1955, Agatha Christie ha realizzato una spy story decisamente anticonvenzionale, un libro di avventure che sembra creato apposta per soddisfare il bisogno di evasione e di romanticismo.
[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il sab ott 28, 2006 12:02 am

[align=center]Immagine

Poirot si annoia

Non si può certo dire che Hercule Poirot abbia dei gusti molto tradizionali, quello che il piccolo investigatore belga apprezza maggiormente nella vita è trovarsi di fronte a un complicato delitto, mentre la cosa che più lo contraria è l'inattività. Così, quando la signorina Lemon, la sua fedelissima segretaria, si lascia sfuggire che la sorella è assillata da una inspiegabile serie di furti di oggetti senza valore che avvengono nel pensionato per studenti stranieri che dirige, Poirot si butta a capofitto anche in quella che potrebbe sembrare un'indagine ben poco interessante. Ma forse il celebre detective ha notato subito qualcosa fuori posto, qualcosa di misterioso che sembra preludere a ben più gravi crimini. Scritto nel 1955, quando ormai la Christie era già assurta a fama internazionale, questo romanzo della maturità rivela in pieno la straordinaria inventiva della sua autrice
[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il sab ott 28, 2006 12:03 am

[align=center]Immagine

La sagra del delitto

La giornata di festa ha inizio nel migliore dei modi, moltissima gente disposta a pagare per partecipare ai giochi o solamente per poter visitare Nasse House, splendida tenuta situata vicino al fiume Helm nel Devonshire, rimasta disabitata per parecchi anni. Ma nel corso della giornata fra.....
[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il sab ott 28, 2006 12:04 am

[align=center]Immagine

Macabro quiz

"Macabro quiz è la ventottesima avventura di Hercule Poirot e si colloca a metà strada tra la detective story e il romanzo di spionaggio internazionale. Il celebre investigatore belga compare nel romanzo piuttosto tardi quando sarà interpellato da una cliente in erba, una giovane studentessa del Collegio di Meadowbank, perchè risolva il problema dell'inafferrabile assassinio che ha messo in subbuglio la tranquillità della scuola con una serie di misteriosi delitti. Romanzo che risente del tardo stile delle opere della Christie. Macabro quiz deve i suoi esiti più memorabili non tanto alla presenza di Poirot, quanto all'efficacia dell'ambientazione e al tono ricco di notazioni brillanti, con cui l'autrice descrive la vita dei professori e studenti all'interno di un collegio molto esclusivo... Con Macabro quiz, Agatha Christie aggiunge un altro capitolo alla lunga storia dei piccoli omicidi sui banchi di scuola, convinta com'è che se il delitto non paga, almeno istruisce."
[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

PrecedenteProssimo

Torna a Opere e autori

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group