Alessandro Fo

Moderatori: juventina1978, Misscoty, birillino8

Alessandro Fo

Messaggioda birillino8 il gio set 10, 2009 2:39 pm

[align=center]Immagine

Alessandro Fo[/align]

Alessandro Fo (alessandro fo, Celestino Marzo) è nato a Legnano l'8 Febbraio del 1955. Insegna Letteratura latina all'Università di Siena.
Le sue principali raccolte di poesie sono "Otto febbraio" (Sheiwiller, Milano 1995), "Bucoliche (al telescopio)" (Una cosa rara, Cremona 1996), "Giorni di scuola" (Edimond, Città di Castello 2000), "Piccole poesie per banconote" (Polistampa, Firenze 2002), "Corpuscolo" (Einaudi, Torino 2004), "Vecchi filmati" (Manni, Lecce 2006).
Ci piace ricordare anche le prime prove:
"Poche storie" la prima silloge, alcuni di quegli scritti sono poi confluiti nella raccolta "A ricordo del grande Bologna" in "Poesia contemporanea. Secondo quaderno italiano", Guerini e Associati 1992.
"Le cose parlano", poi quasi integralmente confluito in "7 poeti del premio Montale", Sheiwiller 1989. - Conservo in fotocopia, 'dal fondo manoscritti Claudio Vela', l'Atlante conclusivo della raccolta, disegnato a mano dal Nostro, e gentilmente fornito nei giorni di memorabili lezioni cremonesi nell'aprile del 2005.

Ancora "Prove di passaggio", insieme a Maurizio Meschia, Sciardelli 1998, "Le scarpe di Emma", per Una cosa rara di Cremona.

Altri progetti: "Coblas", insieme a Carlo Vecce e Claudio Vela, uscito per Scheiwiller nel 1987.
"Il cieco e la luna (un'idea della poesia)", Edizioni degli amici, Arezzo 2003.

Su rivista, ancora ricordiamo "Ave Maria", dal "Libro d'oro", in "Tellus", Editrice Labos, Dicembre 2003;
"Variazioni Chopin" in "L'ospite ingrato. La responsabilità della critica", Quodlibet, 2004;
"Piccolo viaggio a Mediugorje" in "Gradiva", nel 2005.

Ha pubblicato in collaborazione con Luca Canali, l'"Antologia della poesia latina" (Meridiani Mondadori, 1993); edizioni tradotte e annotate di Rutilio Namaziano ("Il ritorno", Einaudi, Torino 1992) e Apuleio ("Le metamorfosi", Frassinelli, Milano 2002). Per Einaudi ha pure curato, con Antonio Pane e Claudio Vela, l'antologia di Angelo Maria Ripellino "Poesie. Dalle raccolte agli inediti" (1990) e recentemente, sempre di Ripellino, "Notizie dal diluvio. Sinfonietta. Lo splendido violino verde", insieme a Federico Lenzi, ad Antonio Pane e al buon Vela.

Speriamo di poter presto arricchire questo spazio, qualcosa abbiam dimenticato, perdonate, e collaborate se credete.

Gonzalo (F.C.)
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il gio set 10, 2009 2:40 pm

[align=center]Corpuscolo



Si staccò il cielo di carta. Un lembo
pieg챵 il pastore in un canto
a viso in gi첫 nell'erba
di carta e colla (lui, il fiore pi첫 bello).

Con traccia lieve, nella segatura
sparsa con parsimonia a simulare sabbia,
la zampogna di gomma ebbe sommaria
sepoltura.

Cadono a volte per improvvisa rabbia
cos챙, d'un colpo della volta acerba,
dall'aria a terra l'armonia ed il canto.
[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il gio set 10, 2009 2:41 pm

[align=center]Strumento musicale



Ora voglio rimare la sua voce
che rassomiglia a quella di un clarino.

Voce fantastica al mattino,
amministrata in chiusa economia.
Liquida, ma sempre scura, la sera.
E non so dir com’era,
ricomposta in un saluto per via
in una notte; e già alla notte assorbita,
alla mia vita; come venne, veloce.[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il gio set 10, 2009 2:42 pm

[align=center]Da una guida di Roma


In forma di fontane e fontanelle
nelle piazze di Roma, i nomi nuovi
Bellezza, Accrocca ed Amelia Rosselli,
tre monumenti del '96,
scorrevano tranquilli fra i passanti.
Uno gett챵 una sua moneta, incuriosito
e chiese: 짬Voi che barbugliate nei paraggi
fatevi avanti, su,
cosa direste questa sera?쨩 Fu
Dario Bellezza a parlare per primo:

짬Forse saliremo scale dirupate
precipitando salendo immortali
inquisendo ragazzi selvaggi
e tuguri pieni di giornali쨩

Lei:

짬Fui, volai, caddi tremante nelle
braccia di Dio, e che quest'ultimo sospiro
sia tutt'il mio essere쨩

E scherzò ancora Elio:

«Che resterà mai
della tua malandata mezzasuola?
il nome a qualche vicolo, se vuoi,
sarebbe già grasso che cola: meglio
due chiacchiere tra noi, ma da sveglio쨩.

Roma, Campo de' fiori, 1째 luglio 1996[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il gio set 10, 2009 2:43 pm

[align=center]Pausa nella passione



Sempre, certo, al centro dell'altare,
ma non nella consueta condizione.
Vivo, e fermo un istante a divagare
in questa spersa chiesa di Carmona.
Coronato di spine, flagellato
sotto i tre raggi d'oro,
ma accovacciato, il volto in una mano,
e come una stanchezza senza fine,
cos챙 inerte e smagato,
cos챙 umano.
Cos챙 segretamente
sofferente,
fosse anche lui ora qui da adolescente,
nella sinistra abbandonata
chissà, lui pure, simbolicamente
terrebbe adesso stretta
una sua sigaretta.

Non gli importa dell'oro, n챕 dei fiori.
Pensa a qualcosa, a qualcuno, guarda fuori
senza vedere

...il sole, noi, la gita,
Paola al suo posto, paziente e compita,
assorta nella sua vita. [/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il gio set 10, 2009 2:44 pm

[align=center]Epifania



Addobbi smessi, Luigi Enrico, rossi. E
luci intermittenti (come il cuore),
edere di lam챕, dette capelli d'angelo,
sfondi da srotolare, carta-roccia, altri vari
scenari d'aria e di muschio. Ripiegate e nascoste
andranno tutte nuovamente riposte -
nell'armadio di un libro
dormono cos챙 anche le parole - le cose
riapparecchiate per i nostri Saturnali.
Ora che ti congedi, abbile care. Hai cospirato a che
fiorisse, l'ozio delle vacanze, un mio presepe:
orlo di sogni e incontri, api su siepe. [/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il gio set 10, 2009 2:45 pm

[align=center]Giovani a 'Fine Millennio'



Metti non esistessero
tutti questi capelli lunghi che se ne volano,
corta la serie degli anni,
e la neve improvvisa
che - scherzano - si 챔 fatta nevicare
per festeggiare i diciott'anni, come
convocata dall'abito,
quasi orchestrata dalla coreografia;

non ci fossero questi, e altri rapporti
e i cani, i classici, i colli di Volterra,
il cielo del Tirreno,
sull'altro piatto di un giorno d'inverno
corso fra i senzatetto assiderati e
un parroco cui 챔 stato dato fuoco e
il nuovo gioco
dei ragazzi sbandati
sui cavalcavia;

forse, per quanto ottimista, inclineresti
ad aderire all'assunto di Sartre
secondo cui "l'inferno sono gli altri". [/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il gio set 10, 2009 2:45 pm

[align=center]Astronomia



Sull'ago di quel giorno, per la cruna
della finestra, si sarebbe vista
rotonda e lucidissima la luna.

Ma sopra luna e condom챙ni e stelle
stava serrata a chiudere ogni vista
la ghigliottina delle tapparelle.

Cos챙 non so come le venne in mente,
ma abbracciata nel buio, dolcemente,
mi chiese: "Adesso, Trixi 챔 nella luna?"[/align]
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3530
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova


Torna a Poeti Italiani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group