ANNO 2001

La storia della nostra canzone

Moderatore: juventina1978

ANNO 2001

Messaggioda juventina1978 il dom mar 06, 2005 9:34 pm

Le prime tre classificate di quell'anno furono:

1) Luce (Tramonti A Nord Est) (Elisa)

Parlami come il vento fra gli alberi
Parlami come il cielo con la sua terra
Non ho difese ma
Ho scelto di essere libera
Adesso è la verità
L'unica cosa che conta
Dimmi se farai qualcosa
Se mi stai sentendo
Avrai cura di tutto quello che ti ho dato
Dimmi
Siamo nella stessa lacrima, come un sole e una stella
Luce che cade dagli occhi, sui tramonti della mia terra
Su nuovi giorni
Ascoltami
Ora so piangere
So che ho bisogno di te
Non ho mai saputo fingere
Ti sento vicino
Il respiro non mente
In tanto dolore
Niente di sbagliato
Niente, niente...
Siamo nella stessa lacrima, come un sole e una stella
Luce che cade dagli occhi, sui tramonti della mia terra
Su nuovi giorni in una lacrima
Come un sole e una stella
Luce che cade dagli occhi sui tramonti della mia terra su nuovi giorni
Il sole mi parla di te... mi stai ascoltando? Ora
La luna mi parla di te... avrò cura di tutto quello che mi hai dato...
Anche se dentro una lacrima, come un sole e una stella
Luce che cade dagli occhi sui tramonti della mia terra
Su nuovi giorni in una lacrima come un sole e una stella
Siamo luce che cade dagli occhi sui tramonti della mia terra
Su nuovi giorni
Ascoltami
Ascoltami
Ascoltami
Ascoltami
Ascoltami
Ascoltami
Ascoltati

2) Di Sole E D'Azzurro (Giorgia)

Voglio parlare al tuo cuore
leggera come la neve
anche i silenzi lo sai, hanno parole.
Dopo la pioggia ed il gelo
oltre le stelle ed il cielo
vedo fiorire il buono, di noi
il sole e l'azzurro
sopra i nevai.
Vorrei illuminarti l'anima
nel blu dei giorni tuoi più fragili, io ci sarò
come una musica, come (una) domenica
di sole e d'azzurro.
Voglio parlare al tuo cuore
come acqua fresca d'estate
far rifiorire quel buono di noi
anche se tu, tu non lo sai.
Vorrei illuminarti l'anima
nel blu dei giorni tuoi più fragili, io ci sarò
come una musica, come (una) domenica
di sole e d'azzurro.
Vorrei liberarti l'anima, come vorrei
nel blu dei giorni tuoi e fingere che ci sarò
che è sempre musica, sempre domenica
di sole e d'azzurro.
Voglio parlare al tuo cuore
voglio vivere per te
di sole e d'azzurro

3) Questa Nostra Grande Storia D'Amore (Matia Bazar)

Segreti chiusi dentro...
La notte sensuale, sensuale...
Tra mille desideri che parlano di noi
e danzano leggeri, sinuosi, veloci, incontrollabili
tempo di magie
per cuori spiazzati da un vento di lucida follia...
Ricerco ancora il tuo respiro e mi avvicino a te.
Batte forte il desiderio d'amore
tra due cuori che si cercano
come il tempo batte tutte le ore
corre la mia vita insieme a te.
Cresce questo desiderio d'amore
tra gli sguardi che si sfiorano
Paradiso senza falso pudore
questa nostra grande storia d'amore.
È la pazza voglia che ho di te, la voglia che ho di te
di te, di te, di te...
(È la pazza voglia che ho di te, di te, di te).
Voglio ancora il tuo respiro... mi abbandono a te
senza più confini, paure, certezze, senza limiti.
Batte forte il desiderio d'amore
tra due cuori che si cercano
come il tempo batte tutte le ore
la mia vita vive insieme a te.
Cresce questo desiderio d'amore
tra le mani che si stringono
Paradiso senza falso pudore
questa nostra grande storia d'amore... uh
pazza voglia che fa esplodere il cuore
questa nostra grande storia d'amore... io e
te... io e te

Altra canzone conosciuta:

Tu Che Ne Sai (Gigi D'Alessio)

Vorrei avere un po' di soldi nelle tasche
Per andarmene in America
Ma da dietro una finestra guardo fuori
Mentre è cominciato a piovere
Pomeriggi tristi e vuoti
Scuri come delle vecchie gallerie
I miei giorni sono uguali a quei vagoni
Fermi nelle ferrovie
Questo maledetto inverno non si ferma
Sulle porte gela l'anima
Sto scaldando fra le mani questa penna
Per provare almeno a scriverti
Cambierebbe tutto quanto all'improvviso
Se tu fossi qui con me
Perché dentro la mia vita c'è quel vuoto
Che hai lasciato e che nessuno può
Colmare tranne te
Tu che ne sai
Che sto ancora a pensarti da solo
Tu che ne sai
E se cade una stella dal cielo la dedico a noi
Che respiro i ricordi più belli
In un dolce replay
Ma diventa più grigio del fumo
quell'arcobaleno
Non c'è sale nell'acqua di mare
Non riscaldano i raggi del sole
Lontano da te
Dove sarai
Avrai già raccontato la storia
Che parla di noi
Ce l'hai ancora nascosto il segreto
Più bello che hai
lo speravo che non arrivasse nemmeno Natale
Passerà... però adesso fa male
Perché ho perso la cosa più bella da
stringere a me
Sempre fermo dietro questa mia finestra
Piove ancora? O sono lacrime
Vorrei uscire dalla casa ma i ricordi
Non mi fanno ancora muovere
Il tuo viso non va via rimane qui
Sempre davanti agli occhi miei
Se sapessi che ogni tanto ti ritorno nella mente
Crescerebbe la speranza dentro me
Tu che ne sai
Che sto ancora a pensarti da solo
Tu che ne sai
Giuro sempre che è l'ultima volta che parlo di noi
Stringo tutta la storia nei miei pugni
Che male alle mani
Tra un minuto sarà già domani
Ma domani sarà tutto uguale
Lontano da te
Dove sarai...
Perché ho perso la cosa più bella da
stringere a me
Solamente chi non t' ha incontrata può
amare la vita
Se la storia è finita a che serve la vita per me

Avatar utente
juventina1978
Moderatore


Messaggi: 2049
Iscritto il: gio feb 03, 2005 3:02 pm

Torna a Sanremo è Sanremo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group