ANNO 2002

La storia della nostra canzone

Moderatore: juventina1978

ANNO 2002

Messaggioda juventina1978 il dom mar 06, 2005 9:42 pm

Le prime tre classificate di quell'anno furono:

1) Messaggio D'Amore (Matia Bazar)

Voglio darti un messaggio d'amore, di poche parole
Il segreto nascosto di un cuore, un cuore che sa
Ho capito che forse l'errore non sei stato tu
E con tutta la forza che ho dentro, ti voglio di più
Ho ascoltato il rumore e il silenzio, parlare nel tempo
Ho sognato il tuo viso, i tuoi occhi sorridermi un po'
Quanta nostalgia tu
Mai, non ti ho avuto mai
In fondo mai, dolce amore mio, sensibile, credimi
Mai non ti ho avuto mai
Che male fa, non sentirti più
Sia quel che sia questo messaggio d'amore per te
Se ho posato le mani su sguardi bruciati dal mare
E ho scalato le dune del cuore più alte di me
Se ho vissuto le notti sprecando la mia fantasia
è perché ero sola, confusa, smarrita, io
Mai, non ti ho avuto mai
In fondo mai, dolce amore mio, sensibile, credimi
Mai, proprio mai, non ti ho avuto mai
Anima mia, sai che ci sarò
Porta con te questo messaggio d'amore
Mai non ti ho avuto mai
Mai, proprio mai, non ti ho avuto mai
In fondo mai, dolce amore mio
Lascia che sia solo un messaggio d'amore
Un messaggio d'amore
Dovunque andrai sempre
Dovunque andrai

2) Dimmi Come (Alexia)

Come fai,
a tornare qui
Senza bussare
dimmi come fai...
Per niente facile
vivere così!
Ti dovrei odiare
ma come potrei?
Dimmi come posso fare
per salvare il mio cuore.
Tu non sai cos'è il rispetto
se non senti il dolore
Sei tu
chiami quando vuoi
dici vengo e non lo fai
dì un po'
non si fa così
è un pezzo che aspetto qui.
Ah non mi controllo più
mi affanni mi inganni tu.
E adesso corri!
C'è qualcosa che ho da dire!
Vuoi forse metterti nei guai?
Io non riderei!
Dimmi di me che cosa ne vuoi fare!
Dimmi come posso fare
per salvare il mio cuore.
E no! E dimmi, dimmi, dimmi amore!
Tu non sai cos'è il rispetto
se non senti il dolore
Sei tu
vieni quando vuoi
nel mio letto e poi
contatto!
Febbre sale su
mi incanti e mi butti giù
No!
Io non ti voglio qui
ma non posso perderti
E non mi chiedere
di smettere di urlare!
T'ammazzerei ma poi non so?!?
Quando non ci sei...
Senza di te
non c'è più il sole
Dimmi come posso fare
per salvare il mio cuore.
Cosa sei, cosa sei per me baby!
Tu non sai cos'è il rispetto
se non senti il dolore
Non è non è, non è così che devi fare
Dimmi come posso fare
per salvare il mio cuore.
Ma non mi vedi, cosa altro puoi desiderare!
Tu non sai cos'è il rispetto
se non senti il dolore
Mi devi rispettare, l'amore prende e dà!

3) Un Altro Amore (Gino Paoli)

Cento volte ho pensato di averti incontrato
Cento volte ho capito di avere sbagliato
Ma è bastato un tuo piccolo gesto
Così logico quando l'ho visto
Per capire che
Eri proprio tu
Non ci sarà un altro amore
Non ci sarà un'altra volta
Non ho più il cuore libero
Non c'è spazio per altre storie
Non ci sarà un'altra volta
Non ci sarà un altro amore
Lo sapevo
Che da qualche parte esistevi
T'ho cercata
T'ho trovata in mille amori
Ma ogni volta mancava qualcosa
Sì mancava quel piccolo gesto
E alla fine tu
Finalmente tu
Non ci sarà un altro amore
Non ci sarà un'altra volta
Chi mancava sulla mia strada
Eri tu e comunque vada
Non ci sarà un altro amore
Quel che sembra impossibile
Qualche volta succede ancora
Non ci sarà un'altra volta
Non ci sarà un altro amore.

Altre canzoni conosciute:

Tracce Di Te (Francesco Renga)

Eccomi, bicchiere tra le dita
E gente sconosciuta intorno a noi
Venderei a pezzi la mia vita
Per essere un minuto come vuoi
Ma guardami, non sono l'uomo che credevi tu
Povera madre
Sì, lo so... il tempo passa e non ce la fai più
Ad aspettare
Qui non c'è mai nessuno che mi parli di te
Io mi perdo nel fumo di mille parole
Per fingere che...
E cerco ancora qualcosa nel silenzio che c'è
Lungo questo cammino io trovo di nuovo
Le tracce di te
Sai... di te ho sempre quel ricordo:
Seduta mi accarezzi il volto e poi
Resti lì, con quel sorriso sordo
Di chi sa che ha finito i giorni suoi
Quando anch'io avrò qualcosa forse smetterò
Di farmi male
Ora no... starò seduto dentro a questo bar
Ad aspettare
Qui non c'è mai nessuno che mi parli di te
Io mi perdo nel fumo di mille parole
Per fingere che...
E cerco ancora qualcosa nel silenzio che c'è
Lungo questo cammino io trovo di nuovo
Le tracce di te.

Salirò (Daniele Silvestri)

Salirò
salirò
tra le rose di questo giardino
salirò salirò
fino a quando sarò
solamente un punto lontano.
Pompa... pompa... pompa... pompa
Preferirei
stare seduto sopra il ciglio di un vulcano
mi brucerei
ma salutandoti dall'alto con la mano.
E invece sto sdraiato
senza fiato
scotto come il tagliolino al pesto che ho mangiato
e resto qui disteso
sul selciato ancora un po'
ma prima o poi ripartirò
Accetterei
di addormentarmi su un ghiacciaio tibetano
congelerei
ma col sorriso che si allarga piano piano
(come De Niro, ma più indiano)
e invece sto sdraiato
senza fiato sfatto come il letto su cui prima m'hai lasciato
e resto qui distrutto
disperato ancora un po'
ma prima o poi ripartirò
E salirò salirò
salirò salirò
fra le rose di questo giardino
salirò salirò
fino a quando sarò
solamente un ricordo
lontano.
E salirò salirò
salirò salirò
fra le rose di questo giardino
salirò salirò
fino a quando sarò
solamente un puntino...
...Lontano
preferirei ricominciare
piano piano dalla base
e tra le rose lentamente risalire
e prenderei tra le mie mani
le tue mani e ti direi:
"amore in fondo non c'è niente da rifare"
E invece
più giù di così
non si poteva andare
più in basso di così
c'è solo da scavare
per riprendermi
per riprenderti
ci vuole un argano a motore
E salirò salirò
salirò salirò
fra le rose di questo giardino
salirò salirò
fino a quando sarò
solamente un ricordo
lontano.
Salirò
salirò-ò
non so ancora bene quando
ma provando e riprovando
salirò salirò
fino a quando sarò
solamente un punto
lontano
lontano
lontano
lontano.
Avatar utente
juventina1978
Moderatore


Messaggi: 2049
Iscritto il: gio feb 03, 2005 3:02 pm

Torna a Sanremo è Sanremo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group