ANNO 1975

La storia della nostra canzone

Moderatore: juventina1978

ANNO 1975

Messaggioda juventina1978 il mer mar 02, 2005 3:16 pm

Le prime tre classificate di quell'anno furono:

1) Ragazza Del Sud (Gilda)

Ragazza che ti affretti
perché suona la messa,
cammini a testa bassa,
sorridi a chi conosci.
Sei nata in un paese
di aranci e oleandri,
ti hanno insegnato a credere,
a vivere aspettando... lui...
La treccia non la tagli,
sarà il tuo primo amore
a scioglierti i capelli
e allora tremerai.
Ragazza del Sud,
tu che sogni il mio mondo,
guarda solo il mio viso,
ragazza del Sud.
Al di sotto di quello
che nasconde il sorriso,
guarda in fondo più in fondo:
cento giorni di vita,
mille anni di vita,
il primo bacio I'ho avuto,
non ricordo da chi.
II mio tempo non conta,
no, ragazza del Sud.
Rimani a ricamare
il tuo nome sul lenzuolo,
spiando alla finestra
col primo batticuore.
Ripartirò sognando
forse un poco anch'io,
sempre ch'io sappia
ancora come si fa a sognare.
Ragazza del Sud,
mi chiami signora
e guardi ammirata
i vestiti che ho.
Ragazza del Sud,
darei tutto quanto
per avere il tuo sguardo:
cento giorni di vita,
mille anni di vita,
ho gli stessi tuoi anni,
ma da quando non so.
II mio tempo non conta,
no, ragazza del Sud.

2) Ipocrisia (Angela Luce)

Rivederti
Con l'altra donna che ti vive accanto
Mi lascia indifferente
Ora che fra noi due non c'è più niente
Ora che il nostro ieri altro non è
Che un foglio ingiallito dal tempo
Ipocrisia
Gettare l'acqua e avere tanta sete
Morir d'amore e dire non è niente
Desiderarti e far l'indifferente
L'indifferente
Ipocrisia
Questo sorriso che nasconde il pianto
Altro non è che maschera dipinta
Vorrei gridarlo che io sto fingendo
Perché di gelosia io sto morendo
Salutarti
Unitamente a vive accanto
Con aria indifferente
Quando nel cuore è vivo un sentimento
Mi fai impazzire sai, io voglio te
Io amo più te che la vita
Ipocrisia
Questo sorriso che nasconde il pianto
Altro non è che maschera dipinta
Vorrei gridarlo che io sto fingendo
Perché di gelosia io sto morendo.

3) Va Speranza Va (Rosanna Fratello)

Portami quando è sera
Come la prima volta che t'ho incontrato
Stretta nelle tue mani
Là dove il fiume ha visto il primo amore
Avevo quindici anni
E le tue mani strinsero i miei capelli
E quanti baci ho dato
Come se mi sentissi che te ne andavi
Va speranza va
Per chi non tornerà mai più
Va e non fermarti
Non tornare più da me
Lui mi amava
Lui mi amava
Mi ha amato e non è più qui con me
Quando nella mia casa
C'era quella atmosfera di chi vuol bene
Tu m'hai cambiato il mondo
Tu mi hai creato un volto che non avevo
Avevo quindici anni
E le tue mani strinsero i miei capelli
E quanti baci ho dato
Come se mi sentissi che te ne andavi
Va speranza va
Per chi non tornerà mai più
Va e non fermarti
Non tornare più da me
Lui mi amava
Lui mi amava
Mi ha amato e non è più qui con me
Lui mi amava
Lui mi amava
Mi ha amato e non è più qui con me.
Avatar utente
juventina1978
Moderatore


Messaggi: 2049
Iscritto il: gio feb 03, 2005 3:02 pm

Torna a Sanremo è Sanremo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group