Trentino Alto Adige

Moderatore: juventina1978

Trentino Alto Adige

Messaggioda juventina1978 il mar mar 29, 2005 3:09 pm

La mula de Parenzo
(Provincia di Trieste)

La mula de Parenzo
ga messo su botega;
de tuto la vendeva,
de tuto la vendeva.
La mula de Parenzo
ga messo su botega;
de tuto la vendeva,
fora che bacalà!

Perché non m'ami più?

Tutti mi chiamano "bionda"
ma bionda io non sono:
porto i capelli neri,
porto i capelli neri.
Tutti mi chiamano "bionda"
ma bionda io non sono:
porto i capelli neri,
sinceri nell'amor.

Perché non m'ami più?

Sinceri nell'amore,
sinceri negli amanti:
ne ho passati tanti,
ne ho passati tanti.
Sinceri nell'amore,
sinceri negli amanti:
ne ho passati tanti,
e passerò anche te!

Perché non m'ami più?

La mia morosa xe vecia
la tegno de riserva;
per quando spunta l'erba,
per quando spunta l'erba.
La mia morosa xe vecia
la tegno de riserva;
per quando spunta l'erba,
la meno a pascolar!

Perché non m'ami più?

Se 'l mare fussi tocio
e i monti de polenta,
ohi mama che tociade,
ohi mama che tociade.
Se 'l mare fussi tocio
e i monti de polenta,
ohi mama che tociade,
polenta e bacalà!

Perché non m'ami più?

Se 'l mare fussi vino
e i laghi de marsala,
tuta la vita in bala,
tuta la vita in bala.
Se 'l mare fussi vino
e i laghi de marsala,
tuta la vita in bala,
polenta e bacalà!

Perché non m'ami più?
Avatar utente
juventina1978
Moderatore


Messaggi: 2049
Iscritto il: gio feb 03, 2005 3:02 pm

Messaggioda juventina1978 il mar mar 29, 2005 3:11 pm

Trieste mia

Co son lontan de ti, Trieste mia,
me sento un gran dolor
e più che zerco de pararlo via,
più me se ingropa el cor.
Le lagrime me cori zo pel viso
e digo fra de mi
che no ghe esisti un altro paradiso
più splendido de ti!

Ritornello:

Un buso in mia contrada,
un vecio fogoler,
un sial che pica in strada,
do rose in un piter,
in alto quatro nuvoli,
de soto un fià de mar,
xe 'l quadro più magnifico
che mai se pol sognar!

Lontan de ti, Trieste, no go pase:
me manca el nostro ziel,
el verde dei tui pini, le tue case
e i muri del castel.
E penso al mio balcon in Rena vecia,
quel caro balconzin!
de dove vedo i monti che se specia
nel golfo zelestin.

(Ritornello)

Lontan de ti, son come l'useleto
che vivi in s'ciavitù
e me dispero e pianzo el mio dialeto
che no lo sento più!
Ma quando torno, canto de alegria;
me salta el cor in sen
e zigo: Ah si, Trieste, ti xe mia!
te voio tanto ben!

(Ritornello)
Avatar utente
juventina1978
Moderatore


Messaggi: 2049
Iscritto il: gio feb 03, 2005 3:02 pm

Messaggioda ebre il mar mar 29, 2005 3:32 pm

La montanara

Là su per le montagne,
tra boschi e valli d'or.
fra l'aspre rupe echeggia
un cantico d'amor.
La montanara, ohè
si sente cantare,
cantiam la montanara
e chi non la sa?
Là sui monti dai rivi d'argento
una capanna cosparsa di fior
era la piccola, dolce dimora
di Soreghina, la figlia del sol.
Avatar utente
ebre
Amministratore


Messaggi: 602
Iscritto il: dom gen 30, 2005 2:35 am
Località: Brescia

Messaggioda ebre il mar mar 29, 2005 3:33 pm

El galét chichirichì

E la mia mama, la va al mercà
e tutti i dì la 'ncompra uno-uno-uno.

E l'ha comprato un bel galeto
che 'l sarà la mia fortuna-una-una.

E 'l bel galét chirichichì
l'è sempre lì, l'è sempre lì.
e 'l galét chirichichì
l'è sempre lì, l'è sempre lì.
chirichichì, chirichichì
E 'l bel galét chirichichì.
Ma 'l galét chirichichì.
Lu l'è lì, l'è sempre lì.
Ma 'l galét chirichichì.
Lu l'è lì, l'è sempre lì.

E la mia mama, la va al mercà
e tutti i dì la 'ncompra uno-uno-uno.

E l'ha comprato un bel gatello
che 'l sarà la mia fortuna-una-una.

E 'l bel gatèl fa miao fa miao
E 'l bel gatèl fa miao fa miao
E 'l bel galét chirichichì
l'è sempre lì, l'è sempre lì.
E 'l gatèl miao miao
E 'l gatèl miao miao
Ma 'l galét chirichichì.
Lu l'è lì, l'è sempre lì.
Ma 'l galét chirichichì.
Lu l'è lì, l'è sempre lì.

E la mia mama, la va al mercà
e tutti i dì la 'ncompra uno-uno-uno.

E l'ha comprato un bel cagnéto
che 'l sarà la mia fortuna-una-una.

E 'l bel cagnét fa biff e bóff
E 'l bel cagnét fa biff e bóff
E 'l bel galét chirichichì
L'è sempre lì, l'è sempre lì
E 'l cagnét biff bóff
E 'l cagnét biff biff bóff
Ma 'l galét chirichichì.
Lu l'è lì, l'è sempre lì.
Ma 'l galét chirichichì.
Lu l'è lì, l'è sempre lì.

E la mia mama, la va al mercà
e tutti i dì la 'ncompra una-una-una.

E l'ha comprato un bel galinota
che 'l sarà la mia fortuna-una-una.

Fa la galina co-codè
Fa la galina co-codè
ma 'l bel galét chirichichì
L'è sempre lì, l'è sempre lì.
La galina co-codè, coco-coco-co-codè
Ma 'l galét chirichichì.
no l'è lì, no l'è pù lì.
Ma 'l galét chirichichì.
no l'è lì, no l'è pù lì.
Avatar utente
ebre
Amministratore


Messaggi: 602
Iscritto il: dom gen 30, 2005 2:35 am
Località: Brescia

Messaggioda ebre il mar mar 29, 2005 3:34 pm

La Paganella

Voria veder el Trentin
da 'na vista propri bela
No sta a perder massa temp
va su la Paganella
Cossa èl 'sta Paganela?
Ma no sat cossa che l'è?
L'è la zima la pù bela,
de pù bele no ghe n'è.

Tôte 'nsiema 'na putela
e 'na bozza de bon vin,
per goder la Paganella
e la vista del Trentin.
Paganela, Paganela,
de pu bele no ghe n'è.
no ghe n'è, no ghe n'è, no ghe n'è.

Da là su se vede 'l zièl
i torenti e le vedrete.
va l'ociada, va 'l pensier
del confin fin a le strete.
Da 'na banda trenta laghi
d'Asiago l'Altipian
e da a'altra San Martino
e zò zò fin a Milan.

Tôte 'nsiema 'na putela
e 'na bozza de bon vin,
per goder la Paganella
e la vista del Trentin.
Paganela, Paganela,
de pu bele no ghe n'è.
no ghe n'è, no ghe n'è, no ghe n'è.
Avatar utente
ebre
Amministratore


Messaggi: 602
Iscritto il: dom gen 30, 2005 2:35 am
Località: Brescia

Messaggioda ebre il mar mar 29, 2005 3:34 pm

Valsugana

Quando anderemo fora fora
per la Valsugana
Quando anderemo fora fora
per la Valsugana.

Anderem a trovar la mamma.
A veder come la sta.
Anderem a trovar la mamma
A veder come come la sta.

La mamma la sta bene
il papà l'è ammalato.
La mamma la sta bene
il papà l'è ammalato.

Il mio bel partì soldato
non so quando tornerà
il mio bel partì soldato
non so quando mai ritornerà.

Tuti me dis che lu 'l se
zerca zà n'altra morosa.
Tuti me dis che lu 'l se
zerca zà n'altra morosa.

L'è 'na storia dolorosa
che mi credere non so
l'è 'na storia dolorosa
che mi credere non so.

Mi no la credo, ma se
'l fussa propri propri vera
Mi no la credo, ma se
'l fussa propri propri vera

Biondo o moro ancor stasera
'n altro merlo troverò.
biondo o moro ancor stasera
'n altro merlo troverò.
Avatar utente
ebre
Amministratore


Messaggi: 602
Iscritto il: dom gen 30, 2005 2:35 am
Località: Brescia

Messaggioda ebre il mar mar 29, 2005 3:36 pm

Il tuo fazzolettino

Dammi, o bello, il tuo fazzolettino
Dammi, o bello, il tuo fazzolettino
Dammi, o bello, il tuo fazzolettino
Vado alla fonte, lo voglio lavar.

Te lo lavo con l'acqua e sapone,
Te lo lavo con l'acqua e sapone,
Te lo lavo con l'acqua e sapone,
ogni macchietta un bacino d'amor.

Te lo stendo su un ramo di rose.
Te lo stendo su un ramo di rose.
Te lo stendo su un ramo di rose.
vento d'amore lo deve asciugar.

Te lo stiro col ferro a vapore
Te lo stiro col ferro a vapore
Te lo stiro col ferro a vapore
per comparire una palma di fior.

Te lo porto di sabato sera,
Te lo porto di sabato sera,
Te lo porto di sabato sera,
di nascosto di mamma e papà.
Avatar utente
ebre
Amministratore


Messaggi: 602
Iscritto il: dom gen 30, 2005 2:35 am
Località: Brescia


Torna a Canzoni Popolari

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group