La salute in una tazza...

Moderatori: juventina1978, Misscoty, birillino8

La salute in una tazza...

Messaggioda Misscoty il gio ott 11, 2007 9:46 pm

[align=center][font=Comic Sans MS]THE' VERDE[/align]

Torna in forma col tè verde! Ne bastano 4 tazze al giorno per eliminare gonfiore e tossine...e prepararsi a un autunno speciale!
Durante l'estate hai esagerato, e ora ti ritrovi a fissare sconsolata l’ago della bilancia, che segna 3 o 4 chili in più?
È un classico. Così come è un classico, purtroppo, trascinarsi dietro quei chili di troppo fino all’estate successiva, facendosi prendere poi dallo sconforto in vista della prossima prova costume.
Vuoi evitare che questo accada? Il momento di agire è adesso; per eliminare le tossine accumulate con gli eccessi estivi, puoi contare su un alleato formidabile: il tè verde.
Questa bevanda, di antica origine orientale, contiene tutto quello di cui hai bisogno per perdere peso: è diuretico, abbassa trigliceridi e colesterolo, migliora la flora batterica e contiene dosi così elevate di vitamine, che con poche tazze potrai coprire l’intero fabbisogno giornaliero.
Infine, il tè verde ha la capacità di accelerare il metabolismo, aumentando così la velocità con cui l’organismo brucia i suoi grassi.
E combatte perfino l’invecchiamento, perché contiene antiossidanti con un’efficacia di ben 20 volte superiore a quella della vitamina E!
Per depurarti e perdere in un solo mese i chili di troppo, quindi, il segreto è abbinare il tè verde a una dieta ipocalorica bilanciata. Bevine almeno un litro al giorno, senza zucchero, soprattutto nella prima parte della giornata.
Per potenziare i suoi effetti, puoi abbinarlo con le fibre (crusca e cereali integrali) per favorire il transito intestinale, con la cannella per regolare la glicemia, con le erbe per migliorare la funzionalità intestinale e con il lievito di birra per potenziare le sue proprietà dimagranti.
L’importante è che eviti di consumare, accanto al tè verde, caffè e cioccolato, che provocherebbero un eccesso di sostanze eccitanti.
Bevendo 4 o 5 tazze di tè verde al giorno, non solo aiuterai il tuo corpo a ritrovare la forma, ma anche a proteggersi dal rischio cardiovascolare, da alcune forme tumorali e dalla malattia di Alzheimer.
Sono sempre più numerose, infatti, le evidenze scientifiche che attribuiscono al tè verde queste proprietà benefiche sulla salute dell’uomo.
[/font]
Immagine
Avatar utente
Misscoty
Moderatore


Messaggi: 1068
Iscritto il: gio feb 10, 2005 2:59 pm
Località: Lanciano (Ch)

Messaggioda Misscoty il gio ott 11, 2007 9:51 pm

[font=Comic Sans MS][align=center]CAMOMILLA[/align]

La sua proprietà più nota, da sempre, è quella calmante. Ma considerarla solo un sedativo naturale è riduttivo:la camomilla ha infatti moltissimi benefici sull'organismo. Nota già ai tempi di Ippocrate, la camomilla non è mai caduta in disuso grazie alle sue proprietà farmacologiche. È conosciuta anche con il nome di Matricaria, dal latino matrix (femmina), proprio per l'uso che ne fanno le donne prima e dopo il parto.
Grazie al camazulene (sostanza da cui derivano l'odore caratteristico e il sapore amarognolo) e al bisabololo, la camomilla ha azione antinfiammatoria, mentre le apigenine (che conferiscono il colore giallo ai fiori) sono responsabili dell'attività antispastica. Oltre ad alleviare i disturbi gastrointestinali, i suoi fiori hanno azione sedativa sul sistema nervoso, cicatrizzante, antimicotica e antimicrobica.
La camomilla quindi non serve solo per conciliare il sonno, ma può essere utile a una serie molto ampia di malesseri: dal raffreddore ai dolori mestruali.

- Pediluvio antigonfiore: procurati 20 g di camomilla, 10 g di timo, 15 g di rosmarino, 25 g di menta piperita, 20 g di maggiorana e un cucchiaio di sali al timo: fai bollire per 5 minuti un litro d’acqua con due cucchiai di questo miscuglio, poi fai il pediluvio con il liquido tiepido.

- Suffumigio per liberare il naso: respira a fondo i vapori di una pentola in cui all'acqua bollente avrai aggiunto salvia o fiori di camomilla per decongestionare le mucose nasali. I vapori vanno respirati per 5-10 minuti: basta avvicinare il capo (coperto da un asciugamano in modo da non disperdere il vapore) a circa 20 cm dal recipiente, per due massimo tre volte al giorno.

- Rimedi calmanti: con i fiori di camomilla e un cucchiaino di miele si prepara un’ottima tisana calmante, ideale per placare il sistema nervoso, favorire la digestione e calmare coliche infantili. Stesso effetto sedativo si ottiene praticando un massaggio con olio essenziale di camomilla, ricavandone allo stesso tempo una sensazione di benessere per i muscoli indolenziti o doloranti. Altra alternativa molto rilassante è aggiungere camomilla all’acqua del bagno.

- Bagno anticellulite: 10 gocce di camomilla, cipresso, edera, ippocastano, un cucchiaio di alghe micronizzate e due cucchiai di sali del Mar Morto.

- Shampoo per capelli biondi: prepara un infuso con un litro d’acqua e due cucchiai di fiori di camomilla e aggiungi il succo di un limone. Grattugia 150 g di sapone bianco neutro (tipo Marsiglia a base di olio di cocco o d’oliva) e lascialo sciogliere nell’infuso. Porta a bollore, togli dal fuoco e batti fino a ottenere una schiuma da usare come shampoo.

- In pediatria: la camomilla trova largo impiego in pediatria, per alleviare diversi disturbi dell’infanzia, come dentizione, coliche, crosta lattea e febbre.

- Pulizia e dell'igiene orale

Anche se può sembrare un’erba innocente, la camomilla non ha solo effetti benefici: per esempio gli allergici all’ambrosia e simili potrebbero avere reazioni indesiderate.
[/font]
Immagine
Avatar utente
Misscoty
Moderatore


Messaggi: 1068
Iscritto il: gio feb 10, 2005 2:59 pm
Località: Lanciano (Ch)

Messaggioda Misscoty il gio ott 11, 2007 9:56 pm

[font=Comic Sans MS][align=center]LE TISANE DELLA SALUTE[/align]

Secondo una classificazione piuttosto rigida, solo la bevanda preparata con foglie di tè viene considerata “tradizionale”,
mentre le tisane prodotte con altri ingredienti, come foglie di altre piante, scorza della frutta, petali di fiori, erbe medicinali e frutta, sono classificate come sostituti.
Alcuni classificano le tisane in base al loro contenuto nutritivo, all’efficacia come medicina o all’effetto che hanno sul fisico, mentre altri li classificano secondo la stagione.
Specialmente d’inverno molte persone bevono delle tisane calde per combattere il freddo e cercare di evitare di prendersi un raffreddore. È noto che le tisane sono utili non solo per i raffreddori di testa e di petto, ma anche per combattere il mal di capo e l’asma. Con la proprietà di contribuire a mantenere caldo il corpo, la tisana aiuta a sopportare il freddo dell’inverno.

La tisana di bucce d’arancia seccate è particolarmente utile per alleviare la fatica e prevenire i raffreddori d’inverno. Questa tisana viene preparata con le bucce di arancia seccate, che vengono anche usate come ingrediente salutare nella medicina tradizionale erboristica. Con un profumo ricco e un alto contenuto di vitamina C, questa tisana è efficace nello stimolare l’appetito e nel migliorare l’aspetto della pelle.

Per questo motivo, chi è molto sensibile al freddo trae vantaggio dal bere di frequente la tisana di ginseng d’inverno: questa tisana si prepara facendo bollire strisce di ginseng nell’acqua.

Secondo l’usanza chi ha un forte raffreddore dovrebbe far bollire assieme al ginseng anche dell’aglio, mentre si consiglia a chi ha tosse e mal di gola di aggiungere del miele alla tisana.

Un raffreddore nel suo stadio iniziale può essere alleviato bevendo un infuso di giuggiolo. Siccome il giuggiolo contiene una varietà di elementi nutritivi fra cui zucchero e acidi organici ed è molto efficace come diuretico, il consumo costante di infuso di giuggiolo aiuta a prevenire il raffreddore. Inoltre il giuggiolo contiene anche una sostanza che favorisce il sonno, per cui la tisana di giuggiolo è anche efficace nell’alleviare l’affaticamento.
La tisana di giuggiolo, quindi, aiuta il corpo e la mente, indebolite dal raffreddore, a riacquistare la propria vitalità.

Un infuso preparato con bucce d’arancia seccate è utile per calmare la tosse e l’asma. Viene chiamato “cinque gusti”. Gli è stato assegnato questo nome perché è dolce, aspro, amaro, speziato e salato.
Il suo forte gusto aspro stimola l’appetito, dà sollievo alla fatica e allevia la tosse e l’asma. Per renderlo un po’ meno aspro, basta aggiungere all’infuso una piccola quantità di miele.

L’infuso di mela cotogna è utile per alleviare la tosse cronica. Con il suo gusto acido, la mela cotogna viene consumata per lo più come infuso o nel vino, piuttosto che essere mangiata come frutta. Questo frutto è anche conosciuto come un buon rimedio contro vomito, diarrea, nevralgie e contro i postumi di una sbornia. È particolarmente indicato per i bambini gracili e per quelli che hanno l’asma.

La tisana di cedro è utile per il mal di gola.

Anche se l’inverno è ancora lontano, non sarà un cattiva idea sorbire una tisana salutare chiacchierando con gli amici. Vi aiuterà a combattere i primi freddi dell’autunno imminente e a rivitalizzare la mente e il corpo.
[/font]
Immagine
Avatar utente
Misscoty
Moderatore


Messaggi: 1068
Iscritto il: gio feb 10, 2005 2:59 pm
Località: Lanciano (Ch)


Torna a Salute

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group