Chiromanzia e/o Chirologia

Moderatore: birillino8

Messaggioda birillino8 il mar feb 13, 2007 3:41 pm

AL MIGNOLO


Immagine


Lo esibisci al mignolo? E’ questo il dito più autonomo ed eccentrico, lavora meno dei suoi fratelli, è il più aristocratico e tende spesso a staccarsi dalle altre con una sorta di presuntuosa diversità giustificata da due note di fondo del carattere: spregiudicatezza e una morale molto soggettiva. Chi lo evidenzia con un anello è solitamente una persona vivace, brillante, briosa in compagnia e, con le parole, un abile incantatore. E’ il tuo dito? Allora tali qualità accattivanti ti aiutano nel perseguire molteplici interessi che si nutrono sempre del rapporto con gli altri, dagli affari, al denaro, al sesso, anche se tale rapporto non mette mai in discussione la tua indipendenza e il distacco. Nei primi sei un abile mediatore, l’intraprendenza, l’eloquenza convincente, il talento organizzativo ti permettono di essere il centro indispensabile cui tutti devono ricorrere, non per egoistica sete di dominio, ma per il piacere che provi nel creare contatti, scambi, commercio. Il denaro è importante, potrebbe diventare un mezzo di potere, ma non è questo che ti interessa: la tua felicità è quella del fanciullo che ama spendere e spandere, elargendo con generosità anche ad amici e parenti. Come lo guadagni non ti crea grossi problemi, anche il gioco, meglio se d’azzardo e rischiando comunque sulla tua pelle, va bene. Sessualmente sei molto disinibito e questa libertà, stimolata da una infantile curiosità, ti permette di vivere emozioni ed esperienze per altri neppure confessabili a se stessi. Solo l’abbinamento di un anello al medio può crearti qualche contrasto morale, mentre all’anulare il dinamismo e la passionalità si ammantano di romanticismo. Se, oltre che al mignolo lo porti all’indice, l’egoismo e l’eccesso di protagonismo possono crearti fastidiose situazioni conflittuali con i vicini.

Ti senti spento e devi necessariamente affrontare una giornata nella quale è indispensabile essere effervescente? Togli ogni anello ed orna solo i mignoli in un modo abbastanza appariscente da concentrare su di essi lo sguardo altrui: saranno proprio queste curiose occhiate a risvegliare l’esibizionismo che il dito racchiude.
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il mar feb 13, 2007 3:43 pm

TRE FORME ESTREME


Immagine


Lo infili disinvolto nel pollice? E’ certamente il dito più importante e senza di esso le altre sono monche e prive di un riferimento ed ha, per questo motivo, la responsabilità di rappresentare l’intera personalità. Guarnirlo con un anello è un modo “provocatorio” di mostrare sicurezza di sé, l’annuncio di poter superare ogni ostacolo così come riescono a farlo, a livello pratico, le mani con i pollici inanellati perché tutto diventa più faticoso. Provare per credere.



Porti anelli su tutte le dita? In tal modo puoi, con maggiori possibilità, soddisfare il legittimo bisogno naturale di esibire le cose che ti piacciono, ma dal punto di vista “messaggi e richiami” evidenziare tutte le dita è come evidenziane nessuna e la mano, seppur bella, rimane muta. Puoi risolvere questa situazione di “impasse” e di confusione, ripartendo da capo. Prova con un anello alla volta seguendo l’impulso del momento e ascolta il piacere o l’eventuale disagio. Ovviamente la sintonia indica la giusta direzione.



Non porti anelli? Facciamo due ipotesi: quella benevola ti vede ancora bambino incerto della propria identità, indeciso sulle scelte da fare, comunque aperto alle novità e disponibile alle esperienze che la vita può offrire per trovare la giusta via. Quella maliziosa, ti trova alla finestra mentre osservi ciò che succede all’esterno, gli altri non ti vedano, così senza esporti puoi regolarti di conseguenza e fare le scelte più comode: atteggiamento vagamente velato da opportunismo, utile per partire avvantaggiato mascherando inclinazioni e debolezze.

Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il mar feb 13, 2007 3:47 pm

Il pollice dell'artista


Vuoi verificare quanto spirito artistico c’è effettivamente in te?



Prova a premere il pollice su una superficie piana con una pressione normale: se si piega poco o addirittura rimane rigido, allora non ce n’è molto, situazione che non deve crearti frustrazioni se l’arte è l’obiettivo della tua vita. Infatti non è escluso che tu possa diventare un ottimo creativo, ma è un’abilità che, in questo caso, devi imparare con impegno costante, fatica e sudore.

Se invece la prima falange, quella con l’unghia, si piega riversandosi all’esterno ad angolo retto o addirittura anche di più, allora la dea bendata ti ha fornito di un carattere bizzarro ed anticonformista e di una visione del mondo fuori da schemi normali ad altri non consentiti.

Entrambi tali aspetti insieme partecipano alla realizzazione di uno spirito artistico, nel senso più ampio del termine, che può spaziare dal talento inventivo con una naturale attitudine al palcoscenico, ed è, infatti, una forma che si trova frequentemente tra gli attori di teatro, mimi, comici, consumati politici, alla capacità espressiva nel campo estetico: in questo caso l’estro creativo si può esprimere nelle diverse forme d’arte, da quella plastica alla grafica, architettura, scultura, pittura, sempre comunque con una netta impronta innovativa e originale.

Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il mar feb 13, 2007 3:48 pm

Testa o cuore


Vuoi sapere se le tue scelte sono dettate dal cuore o dalla testa?



C’è un modo rapido e facile che ti permette di sapere a quale dei due schieramenti appartieni.

Prova ad incrociare le dita spontaneamente senza pensarci su, come ti capiterà di fare chissà quante volte al giorno: ti accorgerai di compiere il gesto sempre nello stesso modo e se provi il contrario, la posizione ti sembrerà forzata e innaturale. In qualunque modo tu lo faccia, ovviamente un pollice si sovrapporrà all’altro:

se è il destro che sta sopra al sinistro vuol dire che appartieni al gruppo delle persone concrete, quelle che “le cose vanno ragionate, bisogna usare la testa ecc, ecc…” e allora la logica, alla fine, prevarrà sul sentimento, certo, l’amore è importante come per chiunque altro e le passioni sono sincere, ma l’ultima parola di diritto se la prenderà la testa.

Se, al contrario, è il pollice sinistro che copre il destro, allora ti trovi nell’altro gruppo, quello altrettanto numeroso ma più romantico, in compagnia di coloro che nei momenti decisivi non riescono a far tacere le emozioni, quelli che “il sentimento è la voce dell’anima, al cuore non si comanda ecc, ecc…” e allora, nella schermaglia finale, le ragioni della ragione lentamente si spengono e il cuore batterà l’ultima nota.
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il mar feb 13, 2007 3:49 pm

Sincerità


La sincerità sta nel mignolo.



E’ questo il dito di Mercurio, il dio mitologico dai piedi alati, messaggero degli dei, simbolo degli scambi commerciali, anche quelli moralmente discutibili, e della abilità dialettica, tutte caratteristiche che esprimono bene e in ampia misura i variegati modi attraverso i quali ci rapportiamo agli altri.



Prendilo in esame e osservalo con attenzione:



se è dritto, ben allineato alle altre dita e in sintonia con la mano intera, sei una persona sincera, o per lo meno usi la bugia con moderazione e diplomazia e solo quando la verità potrebbe fare peggio.




Se, al contrario, te lo ritrovi un po’ stortino, ripiegato all’interno verso l’anulare che si presenta dritto e regolare, allora sei uno che ama giocare con la verità, una virtù che non è certo il tuo forte, un Mercurio spesso brillante ed incantatore che usa la bugia con disinvoltura e spregiudicatezza, ma in modo naturale senza cattiveria o malizie di sorta.



Osserva le persone che ti circondano, non è necessario chiedere il loro permesso in quanto “l’anomalia” si nota facilmente: potresti avere interessanti conferme o sconcertanti sorprese.
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il mar feb 13, 2007 4:08 pm

[align=center]Impronte Digitali[/align]


[align=center]non lasciamo in giro le nostre impronte[/align]


Cosa sono le impronte digitali?

Le impronte digitali sono i disegni che l’alternanza di creste e solchi forma sui polpastrelli in modo diverso e specifico per ognuno di noi, tanto che risultano essere una seconda carta d’identità che ci caratterizza dall’inizio alla fine della nostra vita. Anzi, prima dell’inizio in quanto già si delineano circa al terzo mese nel grembo materno, come del resto le principali linee della mano, ma al contrario di queste, non si modificano più: la pelle può subire tagli, bruciature ed altri traumi, ma dopo la guarigione ripresenterà gli stessi disegni che solo chirurgicamente si possono alterare in modo definitivo

Segni certi di identificazione

Da circa un secolo vengono utilizzate come metodo affidabile di identificazione personale dalle polizie di tutto il mondo, prassi che tutti conosciamo, alla quale automaticamente le abbiniamo. Il solo nominarle, infatti, risveglia oscuri sensi di colpa, sensazioni di sottile ed intima inquietudine, evoca l’immagine di uffici angusti e soffocanti dove la semplice pressione delle dita su cuscinetti d’inchiostro ci può togliere a volte la libertà e, sempre e in modo definitivo, l’anonimato: non si può più scappare, svelando ad altri questi nostri intimi particolari siamo schedati per tutta la vita. Da qualche anno si stanno facendo ricerche su altri diversi procedimenti d’identificazione e l’occhio pare altrettanto attendibile così come l’impronta dell’intera mano, mentre si sta affermando con passi da gigante quella genetica con l’analisi del DNA. Al momento le digitali rimangono comunque il metodo d’individuazione ancora universalmente più usato.

Quattro disegni diversi
Sempre diverse l’una dall’altra non solo da persona a persona, ma anche da dito a dito, possono essere comunque divise in quattro tipi che, nella similitudine del loro particolare tratteggio, raggruppano analoghe predisposizioni e forme affini di sensibilità e intelligenza, svelando i tratti principali del nostro carattere, i suoi aspetti più intimi, le emozioni e i punti vulnerabili: questo è un ulteriore motivo, a volte più importante del precedente, che giustifica l’imperativo “ non lasciamo in giro le nostre impronte !”.

Muniamoci quindi di una buona lente d’ingrandimento e, nell’intimità della luce di un abat-jour, scopriamo le caratteristiche di fondo, spesso ignorate anche da noi stessi, che formano la base della nostra personalità. La lettura è più facile e sicura se usiamo un tampone d’inchiostro e riportiamo le impronte su un foglio specificando il singolo dito cui appartengono
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il mar feb 13, 2007 4:20 pm

A spirale semplice


Immagine

Si presenta come una serie di anelli concentrici dove quello centrale può essere sia aperto che chiuso. Se avete questo disegno, calma, pazienza e regolarità sono le particolarità dominanti della vostra vita e se ne renderà conto chiunque cercherà di modificare le vostre abitudini perché si troverà a cozzare contro un muro di gomma. Metodiche, impermeabili ai cambiamenti che non decidete voi, spesso prevedibili, ma la cosa vi lascia indifferenti, costruite la vostra vita mattone su mattone. Per alcuni potete risultare noiose e un po’ troppo casalinghe, ma troverete sicuramente altri che, al contrario, apprezzeranno la tranquillità che emanate, balsamo contagioso per chi vi sta vicino, trovando nelle certezze e nei punti fermi la sicurezza che, prima o poi, anche i più avventurosi cercano.

Se le dita convergono verso il medio che sembra attirarle a sé come una calamita, allora l’aspetto sedentario e conformista diventa esasperato per voi, ed esasperante per coloro che pur apprezzano e condividono la vostra visione della vita; in questo caso anche gli atteggiamenti diventano più rigidi e le opinioni immutabili. Se invece le dita sono dritte e tenute normalmente aperte, allora il carattere, pur cementato sulle stesse note di fondo, si arricchisce di vivacità e di sprazzi di stravaganza.
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il mar feb 13, 2007 4:22 pm

A doppia spirale


Immagine


Si presenta con due cappi che vanno in direzione opposta. Se avete questo disegno, siete dinamiche, intraprendenti, con un’ampia apertura mentale che riesce a spaziare a 360 gradi: il vostro obiettivo è l’attività, spesso fine a se stessa, il realizzare, non importa cosa, potreste mirare ai soldi, concretizzare sogni, lottare anima e corpo per sostenere principi, l’importante è fare. C’è però un piccolo neo, anche se di una certa importanza: le due spirali che vanno in direzione opposta, se da un lato vi danno la possibilità di una visione da angoli diversi, dall’altro vi mostrano una direzione e contemporaneamente il suo opposto come possibile e valida alternativa. Il risultato? Momenti di confusione e indecisione vi vedono sovente perplesse, mentre vi massaggiate il mento, rose dal dubbio amletico dell’essere o non essere.

Se poi l’estremità delle dita è spatolata, cioè nella parte finale con l’unghia si allarga appunto a forma di spatola anziché restringersi, allora le vostre necessità diventano frenetiche e vi comportate come se il fuoco bruciasse sotto la sedia: l’impazienza diventa fretta al punto che vi trovate spesso a cominciare una cosa senza aver finito la precedente, diffondendo tensione elettrica come foste delle centraline. Per voi è tutto normale, ma chi vi sta vicino rischia spesso di pigliare la scossa. Se invece ci sono dei nodi alle giunture delle dita, la vita è più calma, il rapporto con gli altri più tranquillo, le decisioni più ponderate anche se frutto di continui tentennamenti e ripensamenti.

Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il mar feb 13, 2007 4:25 pm

A ricciolo


Immagine


E’ costituito da una specie di cappio aperto che può orientarsi a destra o a sinistra. Se avete questa impronta, la sfera affettiva è il perno attorno al quale ruota la vostra vita: emozioni e sentimentalismo sono le lenti attraverso le quali osservate il mondo che inevitabilmente vi conduce là, dove vi porta il cuore. Difficilmente la ragione è in grado di esprimere il suo punto di vista e quando riesce a farlo rimane il più delle volte inascoltata.

Quando si accompagna a dita lunghe e sottili che terminano con la punta molto sfumata, i piedi si staccano sovente da terra e il contatto con le cose e con gli altri diventa un miscuglio di fantasia e illusione, piacevole certamente, ma che richiede molta attenzione: svolazzando nel romantico mondo dei sogni, l’impatto con la realtà quotidiana rischia di bruciarvi le ali. Dita robuste e forti con la punta più quadrata, vi riportano ad una situazione di maggior equilibrio perché, bonariamente, permettono anche alla ragione di sostenere i propri argomenti anche se spesso è una battaglia persa, dato che l’ultima parola spetta sempre al cuore al quale, è risaputo, non si comanda.
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il mar feb 13, 2007 4:27 pm

Ad arco


Immagine


Si presenta con le linee che curvano verso il basso e, più raramente, con un insolito disegno detto a tenda per l’aspetto che assume al centro. E’ la vostra forma? Allora vi troveranno spesso con lo sguardo pensoso perso nel vuoto, la fronte corrucciata e appoggiata alla mano, sedute magari davanti ad una scrivania. Appartenete, infatti, al gruppo dei pensatori astratti e meditativi, studiosi e ricchi di immaginazione per i quali l’attività mentale e il mondo delle idee sono il cibo che nutre l’anima e spesso anche il corpo, fatalmente trascurato nelle sue esigenze più elementari.

Se il disegno ad arco si accompagna a mani magre ed ossute, allora queste caratteristiche si accentuano, diventate il prototipo del filosofo distratto che passeggia con le calze spaiate immerso nelle sue elucubrazioni mentali: attente però, anche senza la vostra partecipazione il mondo intorno a voi continua a scorrere. Se le dita sono lisce, allora la comunicazione con gli altri e con la realtà quotidiana diventa quasi regolare anche se vissuta più come distrazione che come piacevole contatto. Non c’è comunque da illudersi: il vostro ambiente ideale rimane una stanza piena di libri e sgombra di persone.
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il mar feb 13, 2007 4:28 pm

[align=center]Una guida alla lettura[/align]


Difficilmente troverete la stessa impronta su tutte le tue dita, ma, se così fosse, allora sicuramente avete le idee molto chiare sulla direzione da prendere, il disegno inciso ve la indica, quindi procederete come tranquille abitudinarie o dinamiche realizzatrici o romantiche sentimentali o assorte pensatrici, e la vostra strada sarà un regolare rettilineo senza scossoni e a senso unico. La presenza di due o tre disegni, che è la situazione più comune, danno al contrario un tocco di originalità che vivacizza la vita stimolandovi al confronto e alla convivenza delle diverse nature che essi esprimono.

Se coesistono tutti i disegni il compito diventa arduo, e spesso non basta una sola vita, perché vi trovate nella necessità di conciliare ciò che è, per sua natura inconciliabile, a meno che…



…le impronte ideali
Nello studio della mano, sia quello ereditato dalla chiromanzia, l’antica ed intrigante arte divinatoria che dalla sua lettura deduceva amori fortuna e salute, sia quello scientifico ricavato dagli attuali lavori di ricerca di diverse discipline come la genetica, la biologia e la neurofisiologia, che indagano il rapporto esistente tra temperamento e struttura della mano, le dita rivestono un ruolo molto importante in quanto espressione ciascuno del complesso puzzle che compone il nostro carattere.

Tra ciascun dito e il disegno del polpastrello esiste una forma di coerenza che trova la sua realizzazione quando ci sono questi abbinamenti ideali.
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il mar feb 13, 2007 4:32 pm

[align=center]Perfetto rapporto tra dito ed impronta[/align]


L’indice, di cui ci si serve per mostrare ciò che si vuole, che ordina, indica e minaccia, è il dito che esprime l’ambizione e il desiderio di comando, le nostre aspirazioni concrete e positive.

La giusta impronta su questo dito è la spirale semplice che dà la capacità di comandare e dirigere con la calma e la prudenza di un sicuro conduttore.



Il medio, situato al centro delle altre dita, rappresenta la nostra vita interiore, gli aspetti riflessivi, e le attività del pensiero, la profondità di giudizio.

L’impronta ad arco è la forma perfetta che aiuta a non compiere passi azzardati perché ogni decisione sarà il frutto di analisi lunghe e ben ponderate.



L’anulare, il dito del cuore, esprime le tendenze più astratte e l’idealismo, la sensibilità più profonda e le emozioni.

Il ricciolo rappresenta quindi il matrimonio perfetto tra il bisogno d’amore del dito del cuore e l’offerta di emozioni e sentimenti che il disegno offre.



Il mignolo, il dito più autonomo, mobile e indipendente, esprime il dinamismo, la capacità di rapporto con l’ambiente esterno, lo spirito d’iniziativa.

La doppia spirale è nel punto giusto perché aiuta a stimolare la curiosità e il bisogno d’azione di questo dito, mostrando tutto quanto d’interessante offre il mercato.



E il pollice? E’ il dito più importante che guarda in faccia le altre e le comanda tutte, quello che, raggruppando le diverse sfumature, esprime la personalità intera, quindi la sua impronta fa la parte del leone ed è la prima da osservare. Individuando il tipo di disegno che presenta, troverete l’indicazione della vostra spinta individuale che orienta tutte le altre: si può dire, usando l’immagine figurata di una orchestra, che quella del pollice rappresenta la nota principale sulla quale si modula la melodia della vita, mentre le altre attorno fanno da coro e da accompagnamento
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il mar feb 13, 2007 4:36 pm

[align=center]Altre combinazioni[/align]



Indice
La doppia spirale su questo dito accentua la voglia di fare, di realizzare, di imporre la propria volontà, ma anche la confusione nell’individuare la strada da percorrere: in poche parole, chi segue si dovrà abituare ad ordini e contrordini e ad un percorso zigzagante e delirante.

Il ricciolo crea un’altalena tra il bisogno di azione e concretezza che l’indice esprime e la voglia di sogni e tenerezze che il segno pretende: conflitto quindi tra ragione e sentimento con scompiglio e pasticci in un campo e nell’altro.

L’arco rallenta ogni iniziativa perché vuole analizzare il dritto e il rovescio di ogni piano e nella ricerca della perfezione scompone ogni progetto nei minimi dettagli: certo, quando è finito e pronto, è sicuramente inattaccabile, peccato che spesso risulti già superato.



Medio
La spirale semplice porta ad esagerare le abitudini, che finiscono col diventare ossessioni, e a cristallizzare le opinioni che diventano massime da proporre ad ogni occasione: per le prime volte, passi, ma a lungo andare stressa e irrita chi sta vicino.

La doppia spirale rende la persona un vulcano di idee, di grandi analisi e profonde discussioni, una fucina di progetti e buoni propositi, purtroppo però tutto molto campato in aria, cervellotico ed irrealizzabile: il classico tanto fumo e poco arrosto.

Il ricciolo sul medio trasforma ogni amore in un affare di stato, le emozioni diventano reazioni chimiche da osservare al microscopio, il sentimento è una variabile che sfugge all’analisi e ad ogni logica: tutto molto scientifico, ma così poco romantico!



Anulare
La spirale semplice sull’anulare ha il difetto di proporre la solita routine nei rapporti amorosi dove tutto ciò che è scontato, prevedibile e monotono, raffredda, e a lungo andare, spegne ogni entusiasmo: si sa che noia e sbadigli non favoriscono certo la passione.

La doppia spirale con le due direzioni contrapposte disorienta sia il suo possessore sia coloro ai quali sono rivolte attenzioni ed affetti in quanto provocano insicurezza e continui ripensamenti: è la classica figura di chi, sfogliando la margherita, recita perplesso “l’amo, non l’amo”.

L’arco impone analisi e controanalisi, ragionamenti e riflessioni ad un dito che ha solamente bisogno di vivere emozioni, momenti d’incanto e balsamici tuffi nella fantasia: peccato che continuando ad essere studiato, il sogno rischi di rimanere per sempre nel cassetto.



Mignolo

La spirale semplice, metodica e regolare, soffoca l’esuberanza e la curiosità che il mignolo esprime, con il risultato frustrante di alternare momenti di gioiosa vivacità a stati di cupa impotenza: è l’immagine di chi, rosicchiandosi le unghie, continua a rimuginare “vorrei, ma non posso”.

Il ricciolo, romantico e sognatore, si trova a convivere con un partner irrequieto e sempre in cerca di nuove esperienze, l’amore diventa sofferenza e gelosia: è come pretendere fedeltà e senso di responsabilità da un bambino.

L’arco, con la sua saggezza seriosa, esige regole e disciplina da un dito che, per sua natura, è impaziente ed irresponsabile: chi vuol tenere legato al guinzaglio un cucciolo che ha solamente voglia di correre e giocare, provoca inutile frustrazione per sé e sofferenza incomprensibile per l’altro.
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il mar feb 13, 2007 10:41 pm

I segni particolari


Immagine


Croce

E’ formata da due brevi tratti incrociati ed è quasi sempre indice di tribolazioni, di guai, con una sola posizione positiva.



Se la troviamo

sul monte di Giove, alla base dell’indice, tutto bene, ci avverte che si sta avvicinando un incontro d’amore importante, il classico colpo di fulmine: aguzziamo le antenne e guardiamoci ben attorno prima che scappi via

sul monte di Venere, affiliamo le armi, si avvicina una “bufera” sentimentale, litigi con tuoni e fulmini

sul monte di Saturno, alla base del medio, prepariamoci a sostenere un periodo di pessimismo e solitudine. Giustificata da fattori esterni o da intime sensazioni, ci calerà addosso una cappa scura, formata da apprensione, senso della tragedia e angoscia, che sarà la nostra compagnia fino a che la croce non sparirà

sul monte di Mercurio, alla base del mignolo, attenzione ai soldi e alle speculazioni azzardate, potrebbero costarci care.





Stella

E’ costituita da numerosi tratti che si irraggiano da un punto centrale e si presenta con l’aspetto di un asterisco. E’ sempre di buon auspicio e annuncia un successo improvviso.

Se brilla

sul monte di Venere, annuncia un periodo di vita affettiva gratificante in cui sesso, amore e passione giocheranno un ruolo importante

sul monte di Giove, annuncia successo e fama nell’ambito del lavoro

sul monte di Apollo, alla base dell’anulare, la felicità è più intima, di quelle che arrivano all’improvviso e senza spiegazione, ma che riempie il cuore di gioia di vivere

sul monte di Mercurio, il successo è finanziario, annuncia il buon raccolto che segue a brillanti ed acute intuizioni.





Isola

Ha la forma di un fagiolo e si presenta sulle linee che, per un tratto più o meno breve, si sdoppiano e poi si richiudono.

Se appare

sulla linea della vita riguarda la salute: dovremo affrontare un periodo di instabilità fisica che rallenterà ogni iniziativa

sulla linea della testa, meglio rinviare la preparazione delle scelte importanti, la capacità di concentrazione e la qualità della tensione psichica non sono delle migliori

sulla linea del cuore, annuncia un periodo di difficoltà sentimentale, certamente non una catastrofe, ma una fase tormentata da incomprensioni e distacco.

Ce ne sono tante? Allora la ricerca dell’anima gemella sarà lunga e si alterneranno momenti di gran tenerezza e partecipazione con momenti di delusione e distacco. Niente paura, la speranza è l’ultima a morire.





Quadrato

E’ un disegno formato da quattro linee con l’aspetto di un quadrato o di un rombo. Esprime significati diversi a seconda di dove si presenta.

Se appare

sulla linea della vita, solitamente a cavallo di una frattura della linea stessa, indica la protezione dalla minaccia che la frattura comporta. Spesso si forma pochi mesi prima della data del pericolo, e scompare qualche tempo dopo, esaurita la sua funzione

sul monte di Giove, rivela un’attitudine naturale a trasmettere agli altri le proprie conoscenze. E’ infatti conosciuto come il quadrato dell’insegnante

sul monte di Saturno, rappresenta uno scudo contro avversità personali che solitamente provocano pessimismo e depressioni. Racchiude in un salutare isolamento.





Triangolo
E’ un disegno formato da tre linee con l’aspetto di un triangolo di diverse conformazioni. Significa successo e saggezza.

Se appare

sul monte di Giove, rivela il talento naturale nel dirigere e la buona capacità organizzativa. Annuncia impegni, ma anche soddisfazioni

sul monte di Saturno, esprime la predisposizione all’occultismo e la tendenza mistica. Richiede momenti di isolamento e di distacco dalla realtà quotidiana

sul monte di Mercurio, indica acume negli affari. Permette passi che ad altri possono apparire avventati e rischiosi

sul monte della Luna, indica il possesso di capacità paranormali. Se poi il monte stesso è d’un color rosa più intenso che il resto della mano, allora siamo anche dotati di chiaroveggenza.





Griglia

Ha la forma di una rete ed appare su alcuni monti segnalandoci un momentaneo calo dell’energia.

Se appare

sul monte di Venere, comunica che è il momento di tirare momentaneamente i remi in barca o, per lo meno, rallentare i nostri ritmi generali. Ci consiglia di prendere tutto con più calma

sul monte di Giove, esprime il timore ansioso di una scelta della quale non siamo certi, un compito che non riusciamo a concludere e che ci sta affaticando. Conviene accantonare e rinviare a quando la mente sarà più serena

sul monte di Apollo, avverte che la nostra creatività sta attraversando un periodo di nebbia e confusione. Meglio lasciar riposare la fantasia e dedicarsi a compiti più concreti

sul monte di Mercurio, indica che stiamo conducendo degli affari in modo disorganizzato e senza una mira precisa. Sarebbe opportuno aspettare che la griglia cominci a sfumare.





Barra
E’ un piccolo tratto che attraversa le linee e rappresenta un ostacolo di scarsa intensità e breve durata.

Acquista significati diversi a seconda delle linee che incrocia.

Se incrocia

la linea della vita rappresenta un malessere passeggero

la linea della testa segnala un momento di ansia

la linea del cuore rivela uno screzio sentimentale

la linea del destino indica un intoppo alla carriera

la linea della felicità annuncia una nuvola fuggevole.
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Precedente

Torna a L'oracolo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group