I Tarocchi

Moderatore: birillino8

I Tarocchi

Messaggioda birillino8 il dom mar 04, 2007 12:50 am

LETTURA DEI TAROCCHI

La differenza tra la cartomanzia ed una lettura consapevole dei tarocchi è che la cartomanzia presume che gli avvenimenti a venire sono già tutti scritti nel destino, mentre una lettura consapevole dei tarocchi si basa sul presupposto che la divinazione è possibile soltanto in alcuni casi. Infatti, quando il risultato di una certa situazione dipende in modo determinante dal lavoro che compiremo su noi stessi, poiché il destino si basa anche sulla nostra volontà, le carte non daranno risposte sul risultato finale, ma si limiteranno a segnalare la necessità di una evoluzione interiore. In questo caso si possono consultare qualche mese più avanti. Se la crescita è avvenuta, le carte ci sveleranno anche l'esito finale di una situazione.
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il dom mar 04, 2007 12:54 am

STORIA DEI TAROCCHI

Secondo Eliphas Lévi, il famoso occultista vissuto nel XIX secolo, i Tarocchi hanno origine dalle carte che riproducevano i theraphim, cioè i simboli ideografici o geroglifici con l'aiuto dei quali i grandi sacerdoti di Gerusalemme interrogavano gli oracoli. A favore di questa tesi c'è il fatto che gli Arcani Maggiori sono 22, come le lettere dell'alfabeto ebraico, mentre l'ipotesi cara a Court de Gébelin nel XVIII secolo, e cioè che risalissero all'antico Egitto, non è stata in nessun modo documentata. Secondo il grande esoterista e studioso di tarocchi Oswald Wirth, è molto probabile che esista un'influenza delle carte ebraiche sui Tarocchi, i quali sono però una creazione originale nata verosimilmente dalla combinazione delle Naibi e delle carte numerali. Le Naibi, carte note in Italia nel secolo XIV, sono 50 immagini, distribuite in 5 serie di 10 carte. Le serie corrispondono alle condizioni della Vita, alle Muse, alle Scienze, alle Virtù e infine ai Pianeti. Le condizioni della vita vanno dalla più umile fino al supremo potere temporale e spirituale : il mendicante, il servo, l'artigiano, il mercante, il gentiluomo, il cavaliere, il dotto, il re, ed infine l'Imperatore ed il Papa. Le carte numerali vanno da 1 a 10, e comprendono 4 serie che si trovano nelle carte spagnole : coppe, spade, denari e bastoni. I semi delle carte numerali sono assimilati ai 4 elementi : le spade all'aria (poiché la spada turbina nell'aria), i bastoni al fuoco (sono fatti di legno, che è infiammabile), le coppe all'acqua (poiché contengono liquidi), i denari alla terra (poiché sono fatti dei metalli che essa cela).

Gli Arcani Maggiori dei Tarocchi, che derivano dalle Naibi, sono un insieme composito, in cui si accostano immagini di origine biblica (l'Angelo del Giudizio, la Torre, il Diavolo), le virtù predicate dalla Chiesa (la Giustizia, la Forza, la Temperanza), certi astri accompagnati da segni dello zodiaco (la Luna con il Cancro, il Sole con i Gemelli), le due grandi potenze dell'epoca, il Papa e l'Imperatore, ciascuno abbinato ad una sposa, per fantasia, irriverenza o necessità di simmetria. L'Appeso e la Ruota della Fortuna si incontrano spesso nell'iconografia medioevale. La prima carta, il Bagatto, che ricorda il famoso quadro di J. Bosch, "Il Prestigiatore", appartiene ugualmente al repertorio delle allegorie di quel tempo.

Prima di stabilizzarsi nel numero di 78 (22 Arcani Maggiori e 56 Arcani Minori), esistevano mazzi con un numero variabile di carte. Ma qualunque fosse il loro numero, le serie di simboli erano costituite con l'aiuto di immagini diffusissime. I simboli erano indifferentemente di origine laica o ecclesiastica, pagana o cristiana, colta o popolare. Sembra che l'essenziale fosse di ottenere una 'totalità' che racchiudesse l'universo. Per questa ragione le carte dei tarocchi sono una rappresentazione dei più importanti archetipi dell'umanità, e per questa ragione ci parlano.

Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il dom mar 04, 2007 12:57 am

DIVINAZIONE TAROCCHI

In primo luogo procurati un mazzo di tarocchi (sono sufficienti gli arcani maggiori). Se compri il mazzo, o anche se te lo regalano, la prima volta, dopo aver fatto il vuoto mentale secondo la tecnica che conosci (respirazione profonda o altro), mescola le carte avendo cura che alla fine alcune siano dritte e altre rovesce (per questa ragione non usare quei mazzi di tarocchi che hanno le figure tagliate a metà), smettendo di mescolarle quando senti che è abbastanza. Fidati di ciò che senti. Adesso hai impresso la tua energia al mazzo e, a meno che non lo presti, non è necessario ripetere l'operazione, che invece devi ripetere tutte le volte che qualcun altro usa il mazzo. A questo punto puoi estrarre da solo una carta dei tarocchi per la giornata, la settimana, il mese, l'anno o per una situazione importante della tua vita. Sei tu che imprimi ai tarocchi, con la tua intenzione, la richiesta per il momento desiderato. Se, dopo aver estratto una carta, senti che desideri maggiori spiegazioni, puoi estrarne una seconda e una terza. Non estrarre comunque più di quattro o cinque carte relative ad una specifica domanda. Ad esempio, supponiamo che sei una consultante di sesso femminile e che poni ai tarocchi la domanda "Qual è l'evoluzione del mio rapporto sentimentale?". La carta che estrai è Il Papa dritto. Questa carta nelle situazioni sentimentali indica un uomo che si coinvolge poco nella relazione, perché è sposato, o perché mette qualsiasi genere di dovere al primo posto. A questo punto vorresti saperne di più. Puoi chiedere allora ai tarocchi "Cosa posso fare perché il suo atteggiamento cambi?". Supponiamo che estrai Il Diavolo dritto. Questa carta implica conflitti interiori, e ti sta dicendo che forse faresti meglio a non cercare di cambiare il tuo partner. A questo punto puoi chiedere "Sarà possibile per me essere felice con questa persona, nonostante il suo atteggiamento?" La carta che estrai questa volta è Le Stelle rovescia. Questa carta indica che vi sono dei doni che non vengono colti, e ti sta dicendo che, nonostante la vostra relazione sia potenzialmente molto bella, non verrà mai vissuta pienamente, sempre a causa dell'atteggiamento del tuo compagno. La prossima domanda potrebbe essere "Ci sarà nella mia vita una persona con cui essere felice?". La carta estratta è Il Bagatto dritto. Questa carta implica la necessità di compiere un lavoro per raggiungere un certo risultato, e ti sta dicendo che devi lavorare su te stessa se vuoi incontrare la persona giusta per te. Ora puoi chiedere "In che direzione devo lavorare su me stessa?". Estrai L'Imperatrice girata. Questa carta, girata, significa che non hai abbastanza fiducia in te stessa, determinazione e gioia di vivere per ottenere nella vita ciò che desideri, e ti consiglia di impegnarti di più in questo senso. Se senti di estrarre le carte con una certa regolarità (tutti i giorni, o tutte le settimane), il lavoro con i tarocchi può diventare un percorso di consapevolezza, perché hai la possibilità di osservare come cambia la tua energia nel tempo e di modificarla in modo cosciente. Puoi estrarre le carte da solo o con i tuoi amici. Poi leggi il significato delle carte alla tua destra. Buon divertimento, e buon lavoro!
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il dom mar 04, 2007 1:06 am



[align=center]DIVINAZIONE TAROCCHI

Il significato dei tarocchi

[/align]


[align=center]Immagine[/align]


[align=center]I - Il Bagatto[/align]
Dritta: È una carta di successo, a patto che si sia disponibili a compiere un lavoro e a prendersi degli impegni in uno o più settori della vita (lavoro, studio, amore, relazioni con gli altri, ecc.).

Rovescia: La carta rovescia indica che a causa di circostanze esterne, o della poca volontà della persona, il lavoro da svolgere e gli impegni da prendere saranno compiuti con scarsa convinzione, e i risultati non saranno quindi così buoni.
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il dom mar 04, 2007 1:13 am

[align=center]Immagine

II - La Papessa [/align]
Dritta: Se il consultante è una donna, questa carta può sia indicare che si è troppo rigidi e ci si fa coinvolgere poco da situazioni che invece richiederebbero maggiore coinvolgimento, sia essere un invito ad una maggiore saggezza. Se il consultante è uomo o donna, la carta può riferirsi ad una figura esterna femminile : una datrice di lavoro, una madre, una suocera, una moglie, un'amica. In questo caso si tratterà di una figura non necessariamente negativa, ma un po' rigida e severa.

Rovescia: Se il consultante è una donna, la carta rovescia può indicare una perdita di saggezza e di pazienza, ed essere un invito a ritrovare queste qualità. Se il consultante è uomo o donna, la carta può riferirsi ad una figura esterna femminile : una datrice di lavoro, una madre, una suocera, una moglie, un'amica, che si comportano scorrettamente o che vengono percepite dal consultante come scorrette.
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il lun mar 05, 2007 12:21 am

[align=center]Immagine

III - L'imperatrice[/align]
Dritta: Se il consultante è una donna, la carta può riferirsi alla consultante stessa ed indicare completo successo nel settore, o nei settori, che le stanno a cuore. Se il consultante è un uomo, rappresenta la donna del cuore.

Rovescia: Se il consultante è una donna, la carta girata può riferirsi alla consultante stessa ed indicare non un insuccesso completo, ma un successo parziale nel settore, o nei settori, che le stanno a cuore. Se il consultante è un uomo, indica un affievolimento della figura della donna amata, perché l'uomo stesso prova dei sentimenti meno intensi, o perché si sono affievoliti i sentimenti della donna, o perché questa è lontana fisicamente o psicologicamente.

Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il lun mar 05, 2007 12:24 am

[align=center]Immagine

IV - L'imperatore[/align]
Dritta: Se il consultante è un uomo, la carta può riferirsi al consultante stesso ed indicare completo successo nel settore, o nei settori, che gli stanno a cuore. Se il consultante è una donna, la carta indica l'uomo del cuore, oppure la necessità di contattare la propria parte maschile e lasciare che agisca (ad esempio, tirare fuori più "grinta" per realizzare quello che interessa).

Rovescia: Se il consultante è un uomo, la carta girata può riferirsi al consultante stesso ed indicare successo parziale nel settore, o nei settori, che gli stanno a cuore. Se la consultante è una donna, indica un affievolimento della figura dell'uomo amato, perché la donna stessa prova sentimenti meno intensi, o perché si sono affievoliti i sentimenti dell'uomo, o perché questi è distante fisicamente o psicologicamente. Può indicare anche che una donna non esprime abbastanza la sua parte maschile, intesa come capacità di compiere azioni che abbiano successo, o che un uomo non esprime la sua forza, la sua capacità di dare amore ad una donna o di vivere la sessualità.

Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il lun mar 05, 2007 12:27 am

[align=center]Immagine

V - Il Papa [/align]
Dritta: Se il consultante è un uomo, questa carta può riferirsi al consultante stesso ed indicare che si è troppo rigidi e ci si fa coinvolgere poco da situazioni che invece richiederebbero maggiore coinvolgimento. Se il consultante è una donna, può indicare che è in relazione con un uomo che non si coinvolge sentimentalmente perché troppo preso da doveri. Per entrambi i sessi può indicare una figura maschile esterna : un datore di lavoro, un padre, un suocero, un marito, un amico. In questo caso si tratterà di una figura non necessariamente negativa, ma un po' rigida e severa, oppure che incute timore. Il Papa dritto è veramente una buona carta solo quando rappresenta il medico (ad esempio, il consultante ha posto una domanda su una situazione di salute).

Rovescia: Se il consultante è un uomo, questa carta può riferirsi al consultante stesso ed indicare che ci si sta comportando scorrettamente, e se ne è consapevoli. Se il consultante è uomo o donna, questa carta può indicare una figura esterna maschile che si sta comportando in maniera scorretta in qualsiasi settore della vita, o che viene percepita come tale.


Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il lun mar 05, 2007 12:31 am

[align=center]Immagine

VI - L'innamorato[/align]Dritta: Questa carta rappresenta la necessità di compiere una scelta tra due situazioni, o tra due persone. Di solito una delle due situazioni o persone comporta un maggior vantaggio materiale, l'altra un maggior vantaggio spirituale.

Rovescia: Si è consapevoli di dover operare una scelta, ma la si rimanda.
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il lun mar 05, 2007 12:33 am

[align=center]Immagine

VII - Il Carro[/align]
Dritta : È una carta di successo, a patto che si sia capaci,in una determinata situazione, di accordare forze contrastanti, interiori, esteriori, o entrambe. Con questa carta non è possibile rilassarsi.

Rovescia : La situazione sta sfuggendo di mano, o si ha il timore che questo possa accadere
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il lun mar 05, 2007 12:36 am

[align=center]Immagine

VIII - La Giustizia[/align]
Dritta: Le cose stanno andando per il verso giusto. Anche se ancora non te ne rendi conto, stai operando in sintonia con il Piano Divino, e il Piano Divino è in sintonia con te. Correttezza nei rapporti.

Rovescia: Puoi avere la sensazione che qualcuno, o il Destino stesso, si stia comportando ingiustamente con te. Estrai un'altra carta per sapere come raddrizzare la situazione
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il lun mar 05, 2007 12:45 am

[align=center]Immagine

IX - L'eremita[/align]
Dritta: Segnala un periodo di solitudine, o la necessità di capire qualcosa da soli . Anche se si sta in mezzo agli altri, nessuno può aiutare a trovare le risposte.

Rovescia: La carta ha lo stesso significato che al dritto, è soltanto un po' affievolita.

Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il lun mar 05, 2007 12:47 am

[align=center]Immagine

X - La Ruote della Fortuna[/align]
Dritta: Questa carta viene spesso estratta da quelle persone che tendono a tenere tutto sotto controllo, ed è un invito a credere nella bontà del Destino e dei doni che sicuramente elargirà se il consultante riuscirà ad avere fiducia e ad abbandonarsi.

Rovescia: Indica una condizione di momentaneo stallo in qualsiasi settore della vita.
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il lun mar 05, 2007 12:49 am

[align=center]Immagine

XI - La Forza[/align]
Dritta: È una carta di successo, a patto che si riesca a tenere a freno gli istinti e a controllarsi.

Rovescia:Indica stanchezza, fisica e/o psichica, sensazione di non riuscire a farcela in una qualsiasi situazione della vita. Estrai un'altra carta per sapere come trovare la perduta fiducia in te.
Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Messaggioda birillino8 il lun mar 05, 2007 12:52 am

[align=center]Immagine

XII - L'appeso[/align]
Dritta: Indica un sacrificio sul piano della personalità o delle situazioni concrete, quasi sempre richiesto dall'esterno. Attraverso il limite che viene imposto, c'è la possibilità di crescere e di evolversi, a patto che si sappia cogliere questa possibilità. In caso contrario si sperimenterà soltanto l'aspetto di limite e di blocco rappresentato dalla carta. Nelle relazioni, indica la necessità di rinunciare a qualche aspetto della propria personalità (ad esempio, l'orgoglio), per andare incontro all'altro.

Rovescia: È affievolita rispetto alla carta dritta : indica quindi un limite meno forte, ma anche una minore possibilità di evoluzione.

Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Prossimo

Torna a L'oracolo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group