Angeli

Moderatore: Misscoty

Angeli

Messaggioda Soleanna1 il dom ott 30, 2005 7:52 pm

Immagine

Essi sono sommamente puri, non solo nel senso che alcuna macchia, alcuna bruttura mai li deturpa e non sono sottoposti alle leggi delle nostre immaginazioni materiali, ma soprattutto perché inaccessibili ad ogni principio di degradazione. Egualmente sono anche contemplativi... Sono perfetti non per il possesso di misteri nascosti sotto la verità dei simboli, ma perché nella loro alta ed intima unione con la divinità acquistano, toccando le cose divine, l’alta intelligenza che domina gli Angeli.

[align=center](Dionigi Aeropagita)[/align]
[align=center]Immagine[/align]

[align=left]La parola greca "anghelos" significa messaggero, annunciatore, portatore di notizie. In questo caso da parte di Dio all'uomo. "Notizie" di ogni genere, stando alla tradizione biblica, ma sempre benefiche, sia per gli individui che per la nazione.
Nelle Sacre Scritture gli angeli sono variamente descritti: superiori agli uomini per saggezza, potenza, scienza, sono tuttavia inferiori a Dio, della cui corte fanno parte. La teologia li divide in due gruppi, attribuisce loro un corpo etereo e ritiene siano composti di materia angelica. Hanno la funzione di collaboratori della provvidenza di Dio, nunzi della volontà suprema, guida per le anime dei defunti, protettori dalle insidie del demonio. Nella concezione odierna mantengono il solo compito operativo di angeli custodi, cioe' che ogni uomo, fin dalla nascita, può fare assegnamento su un angelo che gli sta vicino e lo protegge.

L'angelo è una figura che, nella sua specificità e nella sua interezza, è presente soltanto nelle Religioni del Libro, ossia in quelle religioni basate su di un testo sacro che i fedeli ritengono rivelato:
- l'ebraica con la Bibbia, limitatamente all'Antico Testamento;
- la cristiana con la Bibbia nella sua interezza, cioè Antico e Nuovo Testamento;
- l'islamica o musulmana con il Corano.

Anche nelle religioni diverse da quelle monoteiste si ritrovano spesso delle figure soprannaturali intermedie che esercitano alcune delle funzioni proprie dell'angelo: sono protettrici, consolatrici, ispiratrici, guide o anche spiriti custodi dei vari elementi che costituiscono il mondo naturale. Malgrado una parziale diversità, questi esseri finiscono col presentare molte affinità e somiglianze con gli "angeli" propriamente detti. Possiamo quindi dire che tali entità sono reperibili nel patrimonio di ogni cultura anche se, andando dalla Persia verso l'Oriente, l'idea di angelo tende a farsi sempre più vaga e incerta.
Le antiche sculture orientali, rappresentanti figure umane alate come personificazioni di geni e creature sovrannaturali, influenzarono certamente la tendenza cristiana a raffigurare gli angeli come esseri muniti di ali, cosa che l'arte protocristiana per lungo tempo aveva evitato (probabilmente per impedire che gli angeli venissero confusi con personificazioni quali Nike/Victoria, Gloria e Agatha Tyche, la "buona sorte" dell'imperatore). Intorno al IV secolo fecero la loro comparsa immagini di angeli con nimbo (aureola) e ali, fanciulli vestiti di bianco che hanno in mano la bacchetta del messaggero, gigli (simbolo dell'amore puro e verginale), rami di palma ("Il giusto fiorisce come una palma", Salmi 92, 13), spade fiammeggianti per combattere il diavolo, incensieri, bandiere (l'arcangelo Michele vincitore del ribelle Lucifero) o trombe (per annunciare il Giudizio Universale).
Nel medioevo e nel primo rinascimento gli angeli vengono sempre più raffigurati come androgini o fanciulle. Si afferma ugualmente già nel XII secolo la tendenza a raffigurare simbolicamente gli angeli con teste alate (indice di "non-corporeità") e nella veste di fanciulli ("innocenza"), tendenza che trova poi la sua definitiva manifestazione idillica nei putti angelicati tipici del barocco.
Spesso i Cherubini sono rappresentati con spade di fuoco (un cherubino sorveglia l'entrata del paradiso con in mano una spada di fuoco dopo il peccato originale di Adamo ed Eva e dopo la loro cacciata), i Serafini invece come servitori che circondano il trono di Dio ("e io vidi un grande trono bianco e Colui che vi siede. Dinanzi a Lui fuggono la Terra e il Cielo", Apocalisse di Giovanni); l'arcangelo Gabriele durante l'Annunciazione, Michele che combatte contro il drago Lucifero e Uriele accanto al sepolcro vuoto di Gesù Cristo, infine l'angelo sulla scala di Giacobbe (simbolo della comunicazione tra Dio e l'uomo) e nel barocco l'angelo che guida le anime che si sono purificate nel fuoco del purgatorio e che ora salgono dolcemente al cielo.
Nel XIX secolo si sviluppò la tendenza alla raffigurazione dell'angelo custode di ogni persona, soprattutto dei bambini.



- Immagini "Angeli"
- "Intro - Un mondo magico"
[/align]
Soleanna1
Sognatore


Messaggi: 1288
Iscritto il: ven apr 08, 2005 3:32 pm

Messaggioda Misscoty il ven mag 11, 2007 10:09 pm

[align=center]GERARCHIA ANGELICA[/align]

- Serafini: il loro nome significa Ardenti. Conservano l’energia divina e assorbono la divinità e lo splendore di Dio; pur non conoscendo quella che sarà la Volontà Creatrice, essi possiedono fra le loro mani l’energia primordiale e la rendono disponibile nel momento in cui dovrà manifestarsi.

- Cherubini: il loro nome significa Colui che prega.Ricevono l’onda del Pensiero Divino, e l’energia per realizzarlo, direttamente dai Serafini.Creano l’elemento in base al Progetto, distribuiscono e organizzano le leggi e le strutture.Per tale motivo, li conosciamo quali guardiani dell’Arca dell’Alleanza e della Porta del Paradiso.

- Troni: spiriti sublimi calmi e puri, danno la giusta collocazione nel tempo e nello spazio, il momento e il posto giusto quando una cosa si debba manifestare perché accada il volere di Dio

- Dominazioni: stabiliscono i confini entro i quali l’elemento creato potrà agire, nel pieno rispetto delle leggi statiche e dinamiche che i Cherubini hanno stabilito in precedenza. Confini entro cui la nuova creazione potrà muoversi interagendo con perfetto sincronismo e armonia in ottemperanza alle leggi universali.

- Virtu': definiscono quali saranno le caratteristiche, dell’elemento creato. Stabiliscono pertanto la forma, il colore, la dimensione, il profumo, la temperatura. Da questo momento in poi l’elemento è pronto per scendere nei piani della materia, manifestandosi, sia esso un fiore o una galassia.

- Potesta': caricano l’elemento creato dell’energia vitale più adatta alla sua specie. Praticamente formano i suoi corpi sottili, infondono il "prana", che è portatore di vita, modelleranno l’aura che permetterà l’espressione del Sé e difendono dall’attività eversiva delle forze maligne.

- Principati: sono i protettori delle manifestazioni religiose e di culto che stabiliscono e conservano i legami tra creature e Creatore; costituiscono il ponte tra la manifestazione materiale e l’essenza spirituale.

- Arcangeli: custodiscono gli archetipi dello specifico elemento creato, collocato nel mondo materiale. Sovrintendono direttamente all’attività degli Angeli posti a custodia di ogni singolo elemento. Il termine Arcangelo è composto e deriva dal greco essere a capo e messaggero.

- Angeli: angeli Custodi delle singole entità, siano queste esseri umani, appartenenti ai regni vegetale e minerale, oppure oggetti costruiti dall’uomo.

- Angeli Costruttori delle forme: lavorano all’interno dei quattro elementi e dell’etere cosmico che li contiene. In pratica, si occupano di mantenere correttamente saldo nella materia il Progetto Divino lasciando all’Uomo la possibilità, tramite il libero arbitrio, di far progredire ed evolvere tale Progetto. La categoria degli Angeli è dunque quella più vicina agli esseri umani ed opera direttamente sulla loro natura energetica
Immagine
Avatar utente
Misscoty
Moderatore


Messaggi: 1068
Iscritto il: gio feb 10, 2005 2:59 pm
Località: Lanciano (Ch)

Messaggioda Misscoty il sab mag 19, 2007 10:28 pm

[align=center]ANGELI PROTETTORI[/align]

ANGELI DELL'ENERGIA: insegnano agli uomini a liberare i più profondi livelli di energia spirituale latenti dentro di loro e infondono, ispirano e caricano ogni attività umana di quella fiammeggiante ed irresistibile energia che è la loro caratteristica principale. Essi trovano nei cerimoniali, se adeguatamente svolti, un canale attraverso il quale possono riversare le loro forze ed il loro amore.

ANGELI GUARITORI: con il loro possente capo, l'Arcangelo Raffaele, colmi di amore per i fratelli umani, esercitano continuamente la loro opera. La loro presenza al letto dei malati è una realtà, benché le menti ed i cuori della maggior parte di coloro che si prendono cura dei sofferenti siano chiusi nei loro confronti.
Molti di coloro che soffrono ed hanno sofferto li conoscono bene; stanno a migliaia alle soglie mentali e spirituali di ogni camera di malato, negli ospedali e nelle case, desiderosi di entrarvi. Finora pochi hanno avuto successo: le barriere elevate dalle menti umane sono spesso insormontabili. Anche se essi provassero ad aprirsi un varco con la forza, a dispetto dell'opposizione, la loro preziosa energia risanante andrebbe perduta, dissipata nello sforzo di vincere la resistenza.

ANGELI DEL FOCOLARE: gli angeli custodi amano le condizioni domestiche degli uomini, desiderano condividerne le ore di lavoro e di riposo, amano i bambini, i loro giochi e l'atmosfera domestica quando è lieta e serena. Custodiscono le case degli uomini tenendo lontani i pericoli, le contese e le malattie.
Ascoltano le preghiere dei bimbi, alla sera, portandole al Signore e vivificano ogni pensiero benevolo aggiungendovi qualcosa del loro amore e della loro vita. Accompagnano e aiutano un pensiero d'amore e lo riversano, illuminato ed accresciuto, nel cuore del ricevente. Si occupano degli anziani e dei malati; sono sempre pronti a proteggere dai torti, sono felici di recarsi da coloro i cui cuori e le cui case sono aperte per loro, portando, con la loro benedizione, pace e armonia.

ANGELI COSTRUTTORI: guidano lo sviluppo evolutivo in ogni modo e, regolandosi in conformità alla legge cosmica, cercano sempre di migliorare, perfezionare ed ispirare. Ogni idea di Dio, che appare sulla terra dopo aver attraversato i Mondi sottili, deve la formazione della sua forma fisica agli Angeli costruttori. Lo stesso vale per ogni uomo, pietra, pianta, animale o pianeta dell'Universo. Per i vari passaggi con cui un uomo viene a nascere sul nostro pianeta si legga il volume ll miracolo della nascita, di Geoffrey Hodson, Edizioni L'Età dell'Acquario, 1993.
Questi costruttori sono ordinati in gerarchie; ognuno di essi lavora al proprio livello, quelli inferiori costruiscono le gemme, quelli superiori le forme esteriori degli Angeli e degli uomini. E' il mancato riconoscimento dell'esistenza e dell'aiuto degli Angeli che in questi ultimi tempi ha reso il parto un evento carico di sofferenze. Quando gli esseri umani invocheranno l'aiuto degli Angeli costruttori, impareranno come dare alla luce i propri figli con gioia.
Questi Angeli, costruttori del corpo fisico umano, hanno come regina una santa Creatura che, mediante i suoi Angeli, assiste non vista e sconosciuta ad ogni parto umano, ma se gli uomini aprissero gli occhi si rivelerebbe. Da Lei proviene questo messaggio di fratellanza: "Nel nome di Colui che ho generato molto tempo fa, vengo in vostro aiuto. Ho preso ogni donna nel mio cuore per tenervi una parte di lei affinché ciò possa aiutarla nel momento della necessità. Innalzate le donne della vostra razza al rango di regine e per tale regina sia ogni uomo un re; che ognuno onori l'altro ammirando la sua regalità. Fate che ogni casa, per piccola che sia, diventi una reggia; ogni figlio, un cavaliere; ogni bambino, un paggio. Che tutti si trattino l'un l'altro con cortesia, onorando in ognuno le origini regali; perché c'è sangue regale in ogni essere umano; tutti sono figli del Re dei Cieli.

ANGELI DELLA NATURA: sono innumerevoli, ognuno di essi dimora e lavora nel proprio elemento. Vi sono gnomi, elfi e spiriti fatati, ondine, silfi e creature del fuoco. Gli Angeli di natura si trovano ovunque, negli alberi, nei fiori, nelle nubi ed anche nelle pietre.
La crescita delle messi, dei frutti e dei fiori è sotto il loro controllo. Sono ancora loro che causano terremoti, tempeste e inondazioni, quando gli uomini vivono in modo tale da creare parecchia energia negativa che, in questo modo, viene esaurita ed eliminata.
Se l'umanità invocasse l'aiuto degli Angeli di natura potrebbe imparare come si possa controllare il tempo atmosferico ed i vari fenomeni naturali. Vi sono infatti delle piccole creature (salamandre, ondine e silfi) che rispondono a delle leggi ben determinate. Gesù, ordinando alle acque in tempesta di calmarsi, lo ha chiaramente dimostrato

ANGELI DELLA MUSICA: se volete appellarvi a questi Angeli, dovete elevare la vostra coscienza fino al Mondo della mente, ove sono riposti i poteri e le energie creative, poiché gli Angeli della musica sono incarnazioni della Parola creativa di Dio, espressioni della Sua Voce.
Essi rispondono a miriadi alla Parola Divina. Il loro suono è simile a quello di milioni di arpe e la loro voce è simile alle onde del mare. Dal centro dell'universo, come una possente onda di marea, il loro canto si propaga mentre le schiere di Angeli, una dopo l'altra, rispondono alla Parola divina. Essi cantano e suonano in tal modo dalla nascita alla morte degli universi; sono l'orchestra corale di Dio.
Persino le piramidi (che originariamente erano rivestite di granito bianco dipinto), i templi e i colossi dell'Antico Egitto e dell'America Centrale, non sono stati costruiti, come la storia ci ha sempre raccontato, con gli schiavi e le funi, ma con l'energia del suono.
Anche il Sé superiore di ogni uomo, risponde al canto divino e conosce bene i toni della Voce Creatrice; è come uno strumento musicale in miniatura. Perciò, quando risuona in risposta a tal Voce, riproduce al proprio livello ogni tono ed ogni sfumatura della Sua Voce.
Tutti i movimenti delle stelle, le albe ed i tramonti dei soli, la nascita dei pianeti e la loro morte, l'evoluzione delle razze, le onde che si infrangono sulla spiaggia, l'emersione e la scomparsa dei continenti, lo sciogliersi dei ghiacci polari, il pulsare dei cuori, la germinazione dei semi, tutto ciò risponde al ritmo del cuore pulsante di Dio. Questo è il tema della canzone cantata dagli Angeli della musica.
Per completare la loro opera, questi Angeli hanno bisogno che l'uomo risponda alla loro parola, riflesso di quella divina. Solo in questo modo il Piano di evoluzione del nostro pianeta potrà svolgersi come previsto. Più uomini risponderanno alla Volontà divina e più si avvicinerà il tempo in cui vi sarà un mondo molto, ma molto migliore di quello attuale.

ANGELI DELLA BELLEZZA E DELL'ARTE: la Bellezza non è stata generata né può morire perché è eterna. In ogni cosa bella troviamo perciò un riflesso della bellezza perfetta dell'Assoluto.
Gli Angeli della bellezza, cercano di modellare la forma di tutte le cose affinché, sempre più, risplenda in esse la grazia divina. Come gli Angeli della musica sono la voce di Dio, questi Angeli sono la Sua Mano, la mano con la quale dipinge sulla tela dell'universo il quadro della Sua visione.
Ogni volta che l'uomo aspira al Bello e tenta di modellare, dipingere o creare secondo ciò che di più elevato può immaginare, rende se stesso simile agli Angeli della Mano Divina e per un certo tempo il loro ritmo diviene il suo. Se li chiamasse, essi verrebbero a lui, donandogli le loro visioni ed il loro genio del colore e della forma. Essi introdurrebbero nella sua mente teorie nuove e nuovi ideali; in queto modo verrebbe vinta la tendenza a seguire delle regole ed il genio creativo potrebbe disporre di una completa libertà.
Invocate questi Angeli nelle vostre scuole d'arte, invitateli ad aiutarvi! Ogni bruttura sarà bandita e tutto il mondo sarà più bello. Nel loro messaggio si dice che la Bellezza dovrebbe essere vista come una virtù ed ogni bambino dovrebbe vedere fin dalla nascita, nel limite del possibile, soltanto ciò che è bello, grazioso e delicato.
La bellezza è l'anima di tutte le cose naturali ed è nascosta in ogni virtù, specialmente nell'amore. Non vi occorre altra norma, altra legge, né esiste altra virtù grande come l'amore del Bello poiché la bellezza è l'essenza di tutto.
Ogni cosa che fate, dovrebbe essere esaminata con questa domanda: "Sarà bello il risultato?". Questo è l'ideale secondo il quale un uomo dovrebbe valutare il proprio comportamento.
Benvenuta sia allora per i continenti, le nazioni e gli uomini, la presenza di questi Angeli, poiché colmeranno di bellezza i vostri Mondi del sentimento e del pensiero. Poeti, pittori, scultori e danzatori nasceranno in ogni famiglia finché il mondo stesso diventerà un grande e fantastico studio d'arte.
In passato, specialmente in Atlantide, gli Angeli insieme ai Maestri di Saggezza(*), avevano già comunicato a quegli uomini che si erano disciplinati (discepoli) la scienza dell'armonia, ed insieme a loro avevano costruito città e monumenti di una bellezza stupefacente.
Con la collaborazione Angelica costruirete città più splendide di quelle della Grecia antica poiché sarete la Grecia reincarnata. Voi vi siete evoluti da quel tempo; anche gli Angeli che insegnavano allora sono cresciuti ed insieme potrete riempire il mondo di città splendide come non mai. Potrete modellare i pensieri ed i sentimenti; costruirete una razza simile agli dei per forza e bellezza; le schiere Angeli verranno per aiutarvi in questo compito.
Questa è la visione del futuro in cui i figli di Dio, Angeli e uomini, si uniranno in fraterna collaborazione: un futuro di illimitate possibilità di splendore, per la realizzazione del Piano divino.

MAESTRI DI SAGGEZZA: sono uomini che hanno raggiunto un grande sviluppo spirituale e non hanno più la necessità di rinascere in un corpo fisico, con essi vi sono anche alcuni Grandi Esseri che provengono da altri pianeti.

[align=center]Una Legge cosmica afferma che i "grandi" devono sempre
rispondere positivamente alle richieste dei "piccoli".
In tutte le religioni esistono gli Angeli Custodi o per lo
meno Esseri superiori che ci proteggono.
E' sufficiente rivolgere a Loro una preghiera perchè possano
entrare in azione e soddisfare le necessità di una persona.
La Tradizione Esoterica tramanda che vi sono nove Arcangeli
ognuno dei quali governa un Coro di Angeli formato da otto Angeli Custodi.
Ogni Angelo Custode governa per cinque giorni all'anno e diventa
il Protettore delle persone nate in questi giorni.
E' naturale chiedersi com'è possibile allora che più persone abbiano
lo stesso Angelo...[/align]
Ogni Angelo e Arcangelo può sdoppiarsi all'infinito sempre conservando le stesse qualità; è come una fiamma che può accendere più candele senza perdere mai d'intensità.
Immagine
Avatar utente
Misscoty
Moderatore


Messaggi: 1068
Iscritto il: gio feb 10, 2005 2:59 pm
Località: Lanciano (Ch)

Messaggioda Misscoty il gio giu 07, 2007 9:42 pm

[align=center]ANGELI CUSTODI[/align]

[align=center]Immagine[/align]

Non c'è bisogno di essere Santi per accorgerci che siamo "tutti" protetti dagli angeli, sopratutto dal nostro angelo custode.Se soltanto ci fermassimo un momento in ascolto, sentiremmo la sua presenza....lieve come un sussurro.Ascoltiamolo.Gli angeli custodi sono angeli incaricati della custodia degli uomini; è una verità che risulta da numerosi passi della Scrittura e dalla costante tradizione, tanto che la Chiesa ne celebra la festa i 2 ottobre. Il trovare un vero amico che ci aiuti e sia tutto dedicato a noi con amore, con costanza e con disinteresse, è cosa ben difficile. Non è così dell'angelo custode, un vero amico sicuro, fedele, unico nel suo genere che ci accompagna per comando divino, con amore e senza apparire.Per comando divino Se abbiamo un angelo vicino per assisterci non è per condiscendenza sua o nostra volontà, ma per decreto di Dio. Nei Salmi è scritto:" Egli darà ordine ai suoi angeli di custodirti in tutti i tuoi passi. Sulle loro mani ti porteranno perchè non inciampi nella pietra il tuo piede (Salmo 91,11). Oh quanto dobbiamo ringraziare il buon Dio per questo comando!!! Questa sua disposizione garantisce la presenza dell'angelo custode, vicino ad ognuno di noi indipendentemente dalla nostra santità, l'abbiamo sempre, dalla nascita alla morte. L'assistenza è perfetta perchè l'angelo è creatura perfetta che ubbidisce a Dio senza debolezze, ritardi, infedeltà.

Con amore gli angeli custodi ci vogliono bene:

1) per rispetto a Dio perchè, amando Dio, amano quelli che a lui appartengono;

2) per rispetto a noi perchè siamo loro fratelli;

3) perchè noi siamo infelici e sofferenti e quindi degni di aiuto. La custodia degli angeli è tutta amorosa e fatta con gioia, con fervore, con soavità.

Senza apparire anche se molte volte nella Sacra Scrittura e nelle vite dei santi leggiamo di apparizioni di angeli, ordinariamente però gli angeli operano invisibilmente, sia perchè tale è la loro natura spirituale, sia perchè la loro manifestazione non è necessaria,sia infine, per dare a noi una grande lezione di umiltà e disinteresse operando di nascosto per amor di Dio.
Immagine
Avatar utente
Misscoty
Moderatore


Messaggi: 1068
Iscritto il: gio feb 10, 2005 2:59 pm
Località: Lanciano (Ch)

Messaggioda Misscoty il mar lug 10, 2007 9:51 pm

[align=center]ANGELI NERI[/align]

[align=center]Immagine[/align]

Gli Angeli Neri sono gli angeli ignavi che, ai primordi dell’universo, non si sono schierati né con le forze del Male né con quelle del Bene. Sono esseri magici che vengono poi rinchiusi in umani scelti tra coloro che, tentato il suicidio, in extremis si sono pentiti: quando un angelo nero penetra con i suoi poteri magici e paranormali nel suicida, gli offre la possibilità di redimersi consistente nel portare dentro di sé una doppia identità, quella umana e quella angelica. Questa possibilità di redenzione è però sentita dagli umani come una sorta di dannazione, poiché i rinati non potranno più avere una vita sociale indipendente dai doveri di quella magica; l’accrescere e il perfezionarsi dei poteri sarà possibile solo a chi riuscirà a conciliare le due identità.Gli umani posseduti dagli Angeli Neri, i rinati, in ogni caso cercano di condurre un’esistenza il più possibile "normale". Alcuni si radunano in clan per condividere esperienze e crescere assieme, altri conducono una vita solitaria, altri nomade.

Gli Angeli Neri durante le loro peripezie sono aiutati, appoggiati e contrastati da esseri più o meno magici.La caratteristica peculiare dei Rinati è la neutralità, in pratica non prendono posizione nei conflitti celesti e terreni; essi hanno comunque attitudini relative alla propria indole umana. Gli spiriti di Angeli che entrano nei corpi umani prescelti e gli altri personaggi secondari dotati come loro di poteri, provengono da dimensioni parallele a quella terrestre e comunicanti fra di loro mediante dei portali (accessibili a pochi), i quali sono stati chiusi agli umani nella notte dei tempi.Quelli che gli umani chiamano dei (Osiride, Kalì, Cthulhu, Ishtar, Odino, Zeus…) sono esseri provenienti da tali dimensioni.Costoro hanno assoggettato la mente e lo spirito degli uomini, dando origine ai vari culti e religioni nelle diverse epoche e civiltà. Nelle loro dimensioni hanno sì poteri, comuni agli altri abitanti di esse, ma quella terrestre in particolare li accentua: per questo lottano per il suo dominio.
Immagine
Avatar utente
Misscoty
Moderatore


Messaggi: 1068
Iscritto il: gio feb 10, 2005 2:59 pm
Località: Lanciano (Ch)


Torna a In un posto magico con un paio d'ali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group