Calendula

Moderatore: birillino8

Calendula

Messaggioda birillino8 il mer mag 30, 2007 2:58 pm

[align=center]
Calendula
( Calendula officinalis )



Immagine Immagine[/align]


FAMIGLIA: Asteraceae (Compositae)
NOMI COMUNI: Margarita, courtesia, madalenis, gazan, calendria, primo fiore, cantinedda, frore de casa mese.
LA DROGA: I capolini, le sommità fiorite, le foglie.
QUANDO SI RACCOGLIE: I fiori e le sommità fiorite si raccolgono preferibilmente in aprile - giugno e in settembre - novembre. I capolini si recidono con le unghie appena sotto la loro inserzione, le sommità fiorite si ottengono raccogliendo i rametti quando la maggior parte dei capolini è aperta. Le foglie si raccolgono da marzo a novembre, staccandole con le mani una per una.
PROPRIETÀ: Emmenagoghe, coleretiche, antispasmodiche, antiinfiammatorie, decongestionanti, lenitive, idratanti.
PRINCIPI ATTIVI: Caroteni, olio essenziale, mucillagini, resine.


[align=center]Immagine[/align]



COME SI USA LA DROGA
Le proprietà della Calendula per uso interno sono quelle di fluidificare la secrezione biliare e di regolarizzare il ciclo mestruale.
Per uso esterno la Calendula è valida per le contusioni e per le pelli arrossate e infiammate. Tradizionalmente viene utilizzata per estirpare i calli e contro i geloni.


USO INTERNO
I fiori: Per favorire le regole mensili, per attenuare i dolori addominali.

Infuso: 1 grammi in 100 ml di acqua. Una tazzina o una tazza al giorno.

Tintura: 20 grammi in 100 ml di alcool di 25º (a macero per 5 giorni). venti quaranta gocce al giorno.


USO ESTERNO
I fiori (o le sommità fiorite e le foglie): Per pelli e mucose fortemente arrossate, con vasi dilatati, per scottature (comprese quelle solari).

Decotto: 6 grammi in 100 ml di acqua. fare lavaggi, sciacqui boccali, applicare compresse per 30 minuti sulle parti interessate.

Tintura: Per i geloni o per le contusioni - Diluire 10 volte con acqua o con alcool di 25º e applicare compresse imbevute sulle parti interessate.

Polpa: Per i calli - Applicare sulla parte tenendo a contatto il più possibile.


USO COSMETICO
Una manciata di fiori infusi nell'acqua molto calda del bagno (oppure il decotto) esercita un effetto addolcente, decongestionante, idratante. Le mani screpolate traggono giovamento dall'immersine, per 10 minuti, nel decotto.

Immagine
Avatar utente
birillino8
Moderatore


Messaggi: 3506
Iscritto il: dom feb 20, 2005 10:14 pm
Località: Genova

Torna a Erbe Officinali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group