Pagina 1 di 1

Artemisia

MessaggioInviato: sab giu 02, 2007 9:42 pm
da birillino8
[align=center]Artemisia
( Artemisia vulgaris )



Immagine Immagine[/align]


FAMIGLIA: Asteraceae
NOMI COMUNI: Assenzio selvatico, amarella, artemiria, erba da fratti, erba legn, brianz, altanisie, arcimesa, arcimisia majuri.
LA DROGA: Le sommita' fiorite
QUANDO SI RACCOGLIE: Le sommita' fiorite si raccolgono in luglio - agosto all'inizio della fioritura, quando sono piu' ricche di principi attivi.
PROPRIETÀ: Aromatizzanti, amaricanti, aperitive, digestive, emmenagoghe, sedative.
PRINCIPI ATTIVI: Olio essenziale, tannini, sostanze amare.

[align=center]
Immagine[/align]


COME SI USA LA DROGA
L'Artemisia e' una pianta molto comune usata da tempo immemorabile sia per le caratteristiche aromatiche che per l'attivita' salutare.Essa viene tuttora usata come base amaricante - aromatizzante di molti amari aperitivi e digestivi e bibite amare analcooliche, dove esercita contemporaneamente effettive proprieta' eupeptiche e colagoghe.

Nella pratica popolare l'Artemisia viene altresi' impiegata per favorire la regolarizzazione delle mestruazioni: le donne che ne fanno uso gia' sanno o devono sapere che l'impiego deve essere giustamente moderato perche', a dosi molto elevate, l'Artemisia ha caratteristiche ipnotiche e abortive.


USO INTERNO
Le sommita' fiorite essicate: Per stimolare l'appetito e la digestione.

Infuso: 1,5 grammi in 100 ml di acqua. Un bicchierino generalmente dopo i pasti

Tintura vinosa: 2 grammi in 100 ml di vino bianco (a macero per 10 giorni). Un bicchierino prima o dopo i pasti Elisir: 10 grammi di Artemisia, 5 grammi di Cedrina e 325 grammi di alcool di 95º (a macero per 10 giorni). Filtrare e aggiungere ancora 330 grammi di zucchero e 330 grammi di acqua. Lasciare stagionare per un mese e filtrare nuovamente. Un bicchierino dopo i pasti.


USO INTERNO
Le sommita' fiorite essicate: Per regolare le mestruazioni.

Infuso: 1,5 grammi in 100 ml di acqua. Una - due tazzine a digiuno al mattino.