HERMITAGE

Moderatori: juventina1978, Misscoty, birillino8

HERMITAGE

Messaggioda Soleanna1 il gio gen 25, 2007 4:51 pm

[align=center]Immagine[/align]

La sede
Il museo dell'Ermitage è un complesso architettonico che ospita una delle più importanti collezioni d'arte del mondo; l'edificio in origine faceva parte del Palazzo d'Inverno, un'importante residenza imperiale ricchissima di storia che per due secoli fu il cuore della Russia zarista. Nel 1917, dopo l'abdicazione dell'ultimo zar, i bolscevichi vi irruppero per deporre il governo provvisorio: l'evento segnò l'inizio della Rivoluzione d'Ottobre e di settant'anni di regime comunista.

Fanno parte del sistema espositivo di questo museo le seguenti filiali: lo Stato Maggiore, sempre sulla Piazza del Palazzo, il Palazzo Menshikov, il Museo della Porcellana presso la Manifattura Imperiale di Porcellana, l'esposizione permanente presso la reggia di Strelna, il deposito - visitabile su richiesta, vicino alla stazione Staraya Derevnia.

Esistono inoltre sedi in altre città: a Las Vegas, Amsterdam, Kazan e a Londra. C'e' infine un progetto denominato "Hermitage Italia" che porterà all'apertura di una filiale del museo anche in Italia, più precisamente a Ferrara.


La storia
Venne progettato per l'imperatrice Elisabetta dall'architetto italiano Bartolomeo Rastrelli e completato nel 1762, dopo la morte di Elisabetta, in pieno stile barocco. Due anni dopo Caterina la Grande fece costruire sul lato orientale un lungo e stretto edificio, noto come Piccolo Ermitage, adibito a residenza privata e sede della sua collezione d'arte; ma la collezione crebbe con tale rapidità che in pochi anni si dovette costruire un annesso molto più imponente, il Grande Ermitage.

Nel 1837 il Palazzo venne semidistrutto a causa di un incendio, ma venne restaurato fedelmente ed ulteriormente ampliato. Al Grande Ermitage venne infatti aggiunto un altro edificio in classico stile ottocentesco, dove fu ospitata parte della collezione imperiale; questo Nuovo Ermitage divenne nel 1852 il primo museo pubblico della città, anche se l'accesso era consentito soltanto alle persone "rispettabili" (una minoranza della popolazione) ma dopo la rivoluzione venne aperto a tutti senza distinzioni. Inoltre sotto il periodo sovietico la collezione diventò proprietà pubblica ed il museo cominciò ad espandersi all'interno del Palazzo d'Inverno.

Attualmente il palazzo ed i suoi annessi sviluppano una rete di ampie gallerie e cortili che si affaccia sul fiume Neva. L'imponente facciata si articola sue due linee sovrapposte di gigantesche colonne, con decorazioni classiche e sculture in bronzo e granito; l'interno è ancora più sfarzoso con centinaia di magnifiche sale, enormi lampadari di cristallo, marmi, statue e stucchi.

Il museo contiene più di tre milioni di opere, di cui quindicimila dipinti, dodicimila sculture e centinaia di migliaia di disegni ed altri tesori d'arte. Questo si deve soprattutto a Caterina la Grande, l'imperatrice di origine tedesca famosa per i suoi amori e la sua determinazione nel fare della Russia una grande potenza occidentalizzata. I successori di Caterina non riuscirono ad accumulare altrettante opere, tuttavia la collezione crebbe costantemente per tutto l'Ottocento.


Le opere maggiori

Caravaggio
Suonatore di liuto (1595 – 1596)

Paul Cézanne
Ragazza al pianoforte (L'overture del Tannhäuser) (1869)
Autoritratto con berretto (1875 circa)
Le rive della Marna (1888-1890)
Fumatore di pipa (1891 circa)
La signora in blu (1904 circa)

Leonardo da Vinci
Madonna col Bambino (Madonna Benois) (1478-1482 circa)

Giovanni Antonio Boltraffio
Madonna Litta (1490-1491)

Jacques-Louis David
Saffo e Faone (1809)

Edgar Degas
Dopo il bagno (1884)

Giorgione
Giuditta (1495 - 1500)

Fra Filippo Lippi
Visione di sant'Agostino (1452-1459)

Henri Matisse
Musica (1910)

Michelangelo
Ragazzo accovacciato (1539 - 1534)

Claude Monet
Signora in giardino a Sainte-Adresse (1867)
Il giardino degli Hoschedé a Montgeron (1877)
Stagno a Montgeron (1877)
Covone a Giverny (1886)
Prati a Giverny (1888)
Il Ponte di Waterloo (1903)

Pablo Picasso
La bevitrice d'assenzio (1901)
Le due sorelle (L'incontro) (1902)
Ritratto di Benet Soler (1903)
La contadina (1908)
Donna con ventaglio (1908)
La driade (1908)
Tre donne (1908-1909)
Fabbrica a Horta de Ebro (1909)
Donna con mandolino (1909)

Raffaello
Madonna Connestabile (1502)

Rembrandt Harmenszoon Van Rijn
Saskia in veste di Flora (1634)
Sacrificio di Isacco (1635)
Danae (1636 con rimaneggiamenti successivi)
Sacra Famiglia con angeli (1645)
Il ritorno del figliol prodigo (1669 circa)

Pierre-Auguste Renoir
La Grenouiellère (1868)
Donna in nero (1876 circa)
Jeanne Samary in piedi (1878)
Donna con ventaglio (1880)

Pieter Paul Rubens
Perseo libera Andromeda (1622)

Vincent Van Gogh
Spettatori nell'arena (1888)
Lillà (1889)

Jacob Van Ruisdael
Palude (1665-1669)

Diego Velázquez
Il pranzo (1617 circa)
Ritratto del conte duca di Olivares (1635)
Soleanna1
Sognatore


Messaggi: 1288
Iscritto il: ven apr 08, 2005 3:32 pm

Torna a Musei

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group